Premessa di Margherita di Gesù

A iniziare dall’anno 1990 al 2000, troverete alcuni messaggi personali, che ho ricevuto per una mia personale formazione cristiana. Potrete notare come gradatamente, senza “violare” la mia volontà, sono stata accompagnata da Maria Santissima e da Gesù in un cammino di perfezione cristiana, sempre più introduttivo verso la missione che Loro avevano prestabilita per me, loro “Strumento di comunicazione tra Cielo e Terra”.
Capirete la mia titubanza nell’accettare ciò che mi stava succedendo, la paura di essere ingannata dal demonio, il sapermi con una limitata cultura dovuta anche dai miei pochi studi: tutto questo creava in me tanta insicurezza, ma man mano che gli anni passavano si delineava sempre più quale doveva essere la mia missione.
* Dall’anno 2001 in poi i messaggi iniziano ad essere con insegnamenti che si rivelano catechesi destinate a tutti, perché a fine anno mi dà l’ordine di iniziare il primo libro dell’Opera da Loro voluta, e specificando di inserire, tra i messaggi del 2001, “quelli in cui ci sono più insegnamenti”.
Ecco allora che auguro a tutti che da questi insegnamenti possiate attingere anche voi uno sprone che vi aiuti a camminare verso quella strada che ci porta a Gesù e Maria Santissima

1990

19 settembre 1990

Maria Santissima:

Oggi sono particolarmente felice: Il Mio cuore esulta in Dio Mio Salvatore. ...
Tu sei prescelta in una missione!
Sono pronta ditemi.
La tua missione è ascoltare la parola e metterla in pratica sempre.
La parola di Dio è amare sempre.

Tu sai che puoi, solo non si deve avere paura, quando amare è donare felicità a chi è sofferente,
tu non devi che abbandonarti alla Volontà di Dio Salvatore.
Madre cara, voi sapete, forse la mia paura è ….
Non devi temere figlia mia…
I malati verranno loro a te, non devi che curarli con dolci parole di amore, …….
il più delle volte è la vostra anima che ha bisogno di essere amata per poter amare.

Allora io vi prego siatemi sempre vicini perché la mia bocca
dica parole di amore appropriate a ogni mio fratello e sorella, io non sono mai
stata brava nei discorsi, e parole e frasi che vorrei ricordare spesso mi
sfuggono e allora mi rinchiudo e preferisco tacere per paura di sbagliare.
Datemi vi prego questa sicurezza che mi manca, in semplicità io possa adempiere
al volere di Dio Padre. Amen.

La tua fede ti ricompensa e…ogni malvagità non sarà in te.
Il tuo spirito vivrà nell' amore per tutti:
non ti sarà semplice aiutare tutti, ma qualunque piccola azione fatta con amore,
porterà pace e serenità in coloro che ti ascoltano e che ti amano. Amen.

1991

9 marzo 1991 ore: 22.00 (All' inizio la locuzione era disturbata)

Maria Santissima:
La grazia di Dio sta in Me e nessuno può mettersi al Mio posto!
..*.. , Io sarò con te sempre e non Maestra, ma Madre per te lo sono.
Lascia che lo ti guidi, per trovare la via giusta in terra e un giorno goderne in Cielo:
con una schiera di Angeli canterai inni al nostro Dio Padre;
ma prima, hai tanta strada da fare ..*.., la tua vita è tutta già in Me.

Io ne sono contenta della tua decisione di Consacrarti al Mio Cuore,
e lo farai presto, verrai a Schio e con tante altre persone (1).
Sarai Mia figlia spirituale e così potrai finalmente fare la vita che tu sogni,
dedicarti agli altri nel bene e mai nel male... .

.. * .., lo ti benedico in nome di Dio. Amen. Maria Santissima.

(1) Mi sono consacrata a Schio il 19 maggio 1991, dopo sette domeniche di preparazione.

1992

26 agosto 1992 [chiede aiuto per il pellegrinaggio al "Fontanone" per il 06.09.92]

Maria Santissima:
Nel Nome del Signore, Alleluia!
Grazia e amore nelle tue parole: “Mamma Celeste” mi piace,
perciò Io sono con te ora e sempre.
Non temere e vedrai che al solito tutto si riempie, e non farai brutta figura.
Sappi che Io sono sempre in mezzo a voi, qualunque cosa succeda, non abbiate timore,
continuate a pregare, e a cantare le lodi al Mio Figlio Gesù.
Senza di Lui nulla è possibile avere o fare,
quindi amate Me, ma non dimenticate mai che prima c'è Lui, il Signore Dio Tuo.

Mi farai sospirare i pellegrini fino all'ultimo momento, Mamma?
Non temere, i pellegrini non sono tutti via,
magari ti faranno sospirare più di Me, ma vedrai che farai il pieno.
Ora smetti e vai a riposare nella gioia del Signore. Alleluia, . .*. . cara.
Nel Nome del Signore Io benedico te e la famiglia; Alleluia!

1993

27 marzo 1993 ore 23.00

La Mamma:
Nel Nome di Gesù e di Maria.
Figlia mia, non angustiarti per lei (Stavo pregando per una mia amica),
non succederà niente di grave.
La tua fede, la tua premura verso di lei, le è di conforto.
Fai in maniera che lei si senta amata da tutti, è la cosa migliore per la sua guarigione.
Sarà lunga la tua attesa, ma vedrai che guarirà.
. .*. ., non amare nulla di questo mondo, non serve essere attaccati alla materia,
ma amare la Vita Eterna.

Vedi, tu sai che non si può cambiare il Volere di Dio Padre,
ma lo si può mitigare con parole di amore e preghiere spontanee come sai fare tu.

La tua amica vedrai che guarirà, non temere (1) .
Anche se tu non credi alla tua forza interiore, tu la stai aiutando molto,
e lei lo sa, lo capisce e lo sente quando tu le stai vicina. . . .
Ora Io sono Venuta per farti stare tranquilla.
Ora riposati, nello spirito trova conforto, e siamo a metà Quaresima ormai,
e il peggio non è passato, perché Gesù, sta sudando Sangue per voi tutti;
allora aiutatelo a soffrire meno con l'aiuto di preghiere e di sofferenze, unite alle Sue.

Non sentirti in ansia, ma adagiati alle nostre braccia e diventerai forte.
Ti sosterremo sempre nel tuo cammino di fede, e aiuta tutti sempre.
.. Aspetta che ti vogliamo benedire. Nel Nome di Gesù e di Maria,
il Signore ti benedica. Amen.
(1) L’amica colpita da un brutto ictus è poi guarita.

1994

18 settembre 1994 ore 10.45 Nasce il gruppo di preghiera.

Maria Santissima:
Nel nome del Signore, Alleluia.
Figlia beata, ti voglio parlare di cose che ti stanno a cuore.
Tu potrai fare il gruppo di preghiera assieme alle tue amiche,
non occorre essere in tante, bastano anche 4 o 5,
ma ciò che conta è l'armonia nella preghiera che deve essere preghiera del cuore.

Tu, così inizierai e vedendo come vanno le cose,
potrai parlarne al tuo parroco e spostarti quindi a trovarvi in chiesa, una volta al mese.
Non sono necessarie tante cose, ma basta pregare bene:
i canti sono sempre indicati, anche se tu vuoi farli appropriati al SS. Sacramento,
le preghiere siano anche spontanee, sgorgate dal cuore di ognuno di voi.
Parti semplicemente con il Rosario meditato, poi, approfondisci le varie esperienze.
E in seguito potrai aggiungere preghiere più profonde
quando anche loro riusciranno a meditare su ciò che leggerai: Bibbia, Messaggi.
Lodate ed esaltate di gioia nella vostra piccola offerta di preghiera
e il resto lo farà Maria Madre di Dio e Madre vostra: esultate della grazia che ogni giorno vi dona.
Pace e gioia vi accompagnino nel vostro cammino di fede. Alleluia

26 dicembre 1994 ore 21.40
Lasciati guidare, non temere!

La Mamma:
La Gloria del Signore sia con te, e con il tuo spirito.
Gloria a Dio nell'alto dei Cieli e pace in terra a quelli che Lui ama.

Cara . .*. ., il tuo amore verso il prossimo merita una piccola gioia.
Nella tua casa è nata una stella, ed è la stella dell'amore,
perché tuo marito ha esaudito il tuo desiderio,
ed è merito delle tue preghiere se sei stata esaudita.
E' vero sono stata esaudita, e non ringrazierò mai abbastanza!

Nella tua casa scenderanno copiose grazie se in questa armonia in famiglia continuerete.
La presenza di Gesù e di Maria sarà sempre tra voi:
non devi essere presa da timori, ansie, nervosismi.

Sii serena e versa il tuo amore nel prossimo che ti circonda.
Sii per loro faro di luce, luce che irradia l'amore negli altri.

Gesù è venuto in terra perché vi ama, perché gioisce nel vedere
con quale tenerezza Lo guardate.
Copiose sono le Grazie che riversa sul mondo,
ma la pace tarda ad arrivare, perché ancora tanta gente non Lo ama, non è capace di amare;
odia e odia con tanto ardore che, anche se bruciano, neanche se ne accorgono.
Non dovete pensare al domani, ma al presente,
sempre con la speranza di un domani migliore.

La pace scenda su tutto il mondo così corrotto e malvagio.
Si disperdano l'odio e la violenza,
ma attorno a chi ama, regnerà solo amore e pace.

Nella gioia di Dio Padre sta la salvezza eterna, la vera gioia, la vera felicità.
Lasciati guidare, non temere!
La Regina della Pace ti abbraccia e ti consola.
Rendi vivo il tuo Matrimonio nell'amore per Dio,

e i tuoi cari capiranno che stando con voi si impara a volersi bene,
a cercare quello che solo una fede cieca in Dio è ciò che conta nella vita,
e la Sua presenza in mezzo a voi vi farà star bene tutti in una radiosa armonia.
Nel Nome di Dio Padre vi benedico. Alleluia, nella gioia del Signore. Amen.

1995

11 aprile 1995 ore 10.00 Adora coloro che ti fanno arrabbiare

Maria Santissima:
Nel nome di Gesù di Giuseppe e di Maria.
... sei stata una figlia buona sempre, non puoi essere diversa, hai sempre amato tutti.
Anche se soffrivi, il tuo amore per loro ha sempre prevalso.
Mantieniti nell'umiltà,
ama coloro che ti amano
e adora coloro che ti fanno arrabbiare:
nell'amore
ogni manchevolezza diventa un nulla.
Essere con Gesù e Maria vuol dire trovare un pozzo infinito di misericordia.

Nella vita terrena Gesù soffrì molto e amò tantissimo anche chi lo tradiva.
Niente può scalfire l'amore se basato su vere fondamenta.
Con la fede, la speranza e la carità, la vita, sarà veramente una vita cristiana.
Gioia e dolore spesso camminano insieme,
ma ingrandiscono l'amore verso Dio Padre, lo rendono perfetto.

Nel Cielo ogni uomo troverà soltanto là la vera pace e il vero amore,
nella Gloria di Dio Padre e nell'infinito e incommensurabile amore
che riversa per tutti i suoi figli.
Gioia, amore e pace, sono sentimenti positivi,
capaci di rendere la vita gioiosa e altresì attiva di fede, incredibilmente attiva
nel creare attorno armonia e gaiezza.
Si vive bene tra persone che sanno amare e sopportare senza tanto lamentarsi!

Vivi così, nell'amore di Dio Padre troverai sempre la strada giusta
e aspetta con fiducia l'avvenire, non sarà poi tanto burrascoso come voi pensate,
ma lasciati guidare, affidati a Lui e non te ne pentirai mai.
Nella gioia e nell'amore di Dio Padre sarai sempre consolata, ti ama e ti benedice.
Gloria a Dio nell'alto dei cieli e pace a coloro che ama di infinito amore. Amen.
Pace a te e a tutti i tuoi cari. Alleluia.


Se Dio vuole averti come discepola nulla bloccherà il Suo volere su di te

24 maggio 1995 ore 10.00 Festa di Maria Ausiliatrice.

Maria Santissima:
Nel nome del Signore Alleluia.
Mia cara, è con gioia che voglio illuminare il tuo cammino di fede.
Lascia che le cose seguano il loro corso:
è indifferente che tu sappia leggere e meditare solo con il testo davanti.
Se Dio vuole averti come discepola, nulla bloccherà il Suo volere su di te,
lasciati plasmare con il Santo Suo amore di Padre
e non avrai difficoltà a capire la tua via di cristiana e di discepola fedele.

La vostra guida terrena è una guida ( si riferisce al Padre Cappuccino Ezio T.+)
già in totale abbandono a Dio Padre, seguitelo e ascoltate i suoi suggerimenti:
vengono dallo Spirito Santo, i suoi raggi vi plasmeranno e sarete radiosi;
non affliggetevi per le vostre nullità, il Signore agisce dove vuole Lui.

Non potete essere di Dio se non siete disposti a fare il Suo Volere.
Egli vi ama di un amore così grande, che in voi opererà cose grandi,
non dovete che lasciarvi amare.

Nel Nome di Gesù e di Maria, lo Spirito Santo interverrà
portandovi sicurezza nel vostro dovere di veri discepoli di Cristo.
Nel Suo Nome compierete meraviglie
e sempre nel Suo Nome sarete proclamati, "Beati figli in Cristo”.

Il Signore vi doni serenità e pace.
Nel Signore camminerete per le vie
a portare la gioia, l'amore, la concordia, la voglia di amare Gesù
e Dio Padre saprà ricompensarvi un giorno.
Nei Cieli eterni, Egli vive nel Suo Regno in attesa dei suoi eletti,
ove un giorno giungeranno per la festa di tutti i Santi, Martiri
e ancora fedeli servitori in Cristo.

Allora andate, ammaestrate, purificatevi nell'amore di Dio Padre.
Vi benedica Cristo Signore, Alleluia.

30 ottobre 1995 ore 12.00

Maria Santissima:
Ho affidato tutti i problemi a Gesù e Maria.
Nel nome di Gesù, Alleluia.
È con tanto amore che sento il tuo rammarico per ciò che accade nel tuo lavoro,
non devi rattristarti ma abbi fede, le cose cambieranno e sarai molto sorpresa
in quanto dovrai assumere altre persone che ti aiutino nel lavoro,
ma per ora stai tranquilla non avere fretta,
i passi si fanno uno alla volta e se si sbaglia si paga.
Allora esprimi grazia e gioia nella tua ascesa spirituale e quella materiale affidati a Me.
Ti sono sempre vicina, nella gioia e nell'amore con tutta la tua famiglia.
Non pretendere subito tutto, prega e ringrazia ogni giorno di ciò che hai e di ciò che fai,
da lode a Dio Padre e nella fede vai avanti gioiosa.
Nulla di più bello è vedere un totale abbandono di se stessi
nelle mani di Gesù e Maria SS.

Gloria e Lode a te che sei assetata di amore e di conferme.
Nulla di più umano che essere in attesa fiduciosa,
nella tranquillità di un'anima devota e sensibile a tanti problemi.
Instaurare un rapporto di solidarietà con Maria, è il bene più prezioso che uno possa avere
e la felicità che ne deriva è encomiabile;
sentirti dire come stanno le cose,
è veramente un dialogo di famigliarità che esteriora l'apprensione
e i problemi che ogni giorno la vita ci offre, niente è più gradito.
Lasciati guidare nelle intuizioni, verranno al momento opportuno senza fatica.
Gioia e lode, Alleluia nella grazia di Dio Padre, ti Benedico figlia mia, Amen.

1996

La tua Missione non sarà facile… e alquanto insolita.

25 febbraio 1996 ore 9.00

La Mamma:
Nel Nome di Gesù ti benedico!

Nella tua famiglia le cose andranno sempre meglio, perché tu agisci con amore,
e quando è l'amore a parlare, anche un sordo capisce!

Ora, Io ti voglio illuminare su ciò che chiedi.
.. * .. , la Grazia sta in te, e non avrai motivo di pentirtene mai.
L'essere con Dio, promuove sacrifici, penitenze, digiuni ….

Nel Cielo tutti pregano per te, perché la tua Missione non sarà facile,
ma sarà gioiosa, alquanto insolita.

Come sequela di Gesù,
avrai da combattere tra i sentimenti umani e quelli spirituali,
perché nelle anime prevale la materia.

Ecco, che i semi che hai sognato, dovranno essere maturi (1):
seminando al momento opportuno, porteranno tanto frutto.
Semina bene, figlia cara.

Prepararsi, vuol dire anche, mettere in pratica, un poco alla volta, l'insegnamento appreso.
Quindi la tua preparazione sull'amore del Padre, va bene.
Lo puoi svolgere in parrocchia.
Dedica più tempo alla preparazione dei temi, perché la tua strada da percorrere,
è quella di chi semina e che fa cadere le Grazie del Padre attraverso lodi, ringraziamenti;
e donando il proprio tempo a chi ti accosta per una parola di amore, di affetto sincero.

Il seme che cade in un cuore pervertito, non è facile farlo germogliare,
ma sapendolo come coltivare, si possono ottenere bei risultati nell'anima e nel corpo…
.

(1) Questo il sogno: Le mie gambe erano pesanti, e quando guardai, vidi che erano piene di semi,
messi come le squame del pesce; erano di tutti i tipi… e come feci per grattarmi,
i semi che cadevano si aprivano e si formava subito il germoglio.

29 marzo 1996 ore 23.30 venerdì

La Mamma:
Nel Nome di Gesù, Alleluia! Figlia cara, lasciati amare!
La tua anima è sempre in attesa:
se Io ti voglio parlare non devi ritrarti, sarebbe un dispetto a Maria Madre tua.
Ho capito, scusami, è che cerco sempre di capire in me se è vero, perciò chiedevo la grazia
di sentirti più forte, in maniera di non dubitare. Perdonami!

Lo so, figlia, ma per ora accontentati così, più avanti avrai altre LOCUZIONI,
ma lasciamo fare a Dio, ogni cosa al suo tempo.
Ora devi solo ascoltare in Locuzione interiore e spirituale:
la tua percezione è buona, cosa temi?

Sempre lo stesso, Mamma cara, la paura di essere ingannata
e ancor peggio se inganno me stessa, se per caso sono nell'errore,
allora ecco sempre i dubbi.

Lo sai che sei proprio una figlia che vuole essere preparata ad essere fedele e integra
nel discernere ciò che è bene, ciò che è male!
E come se non bastasse, sei sempre in cerca di sentimenti positivi
per servirti di chi ti può aiutare nel fare questi discernimenti.

E' vero, Mamma, infatti pensavo anche di rivolgermi a Don ... ...,
poi non so se è giusto, dovrei forse accontentarmi di N.N.
e mi sta bene, ma un Sacerdote è sempre un uomo Consacrato
e nella Confessione, io credo siano ispirati dallo Spirito Santo,
essendo in rappresentanza di Gesù.
Poi ho pensato anche a P. M. ... che spero di rivedere a Maggio:
mi vuoi indirizzare per favore, Mamma?

Sì, lo faccio volentieri.
Abbi pazienza, P. E. ... è in confusione, troppi discorsi sono stati fatti,
e lui poverino si trova nel mezzo.

MA TU HAI BISOGNO DI UNA GUIDA, PREGA PER AVERLA.
Fai una novena a tal proposito,
farai anche un digiuno nel mezzo della novena, e offrilo per il sacerdote che Gesù ti invierà:
saprai riconoscerlo da come ti parlerà,
ti sembrerà di averlo sempre conosciuto,
ti guiderà e ti ostacolerà se farai quello che non dev
i.

Ora ti lascio e ti guiderò ancora alla scoperta del tuo lavoro alla Vigna del Signore,
c'è tanto da fare e tu lavorerai per Lui…

Ora ti benedico e ti auguro Buona Pasqua in Cristo Risorto.
Alleluia, nel Nome di Gesù, Maria, Madre Tua.

Consolatemi con un Rosario, offritelo per le anime di quei fanciulli
che non hanno potuto neanche vedere la luce del mondo.

25 maggio 1996 ore 24.25

La Mamma:
Nel Nome di Gesù, Alleluia!
Io sono con voi sempre, tutti i giorni della vostra vita.
Illuminati dallo Spirito, voi saprete cosa fare e come agire,
al momento opportuno, verrete avvisati.

Rimanete nell'amore per Dio Padre, e ogni vostro dovere sia fare la Sua Volontà.
Nel Suo Nome ogni cosa si manifesta in voi, e se voi siete nella grazia di Dio,
allora voi dovete mettervi nella pace del cuore.
Io non vi abbandono mai!

Consolatemi con un Rosario, offritelo per le anime di quei fanciulli
che non hanno potuto neanche vedere la luce del mondo.

La mia benedizione scenda su di voi, e in voi rimanga sempre.
Alleluia, Maria, Madre Vostra!

29 maggio 1996 ore 15.00

La Mamma:
Nel Nome di Gesù, Alleluia! …
Io sono con te ogni volta che tu preghi, ogni volta che lodi Gesù,
sempre siamo in tuo ascolto.

Nei tuoi pensieri sappiamo che ci sono tutti i tuoi cari e che sempre tieni a precisare anche i nomi,
per paura di tralasciare qualcuno, ma Noi sappiamo benissimo chi sono: non credi?
Certo!
Allora, quando preghi per loro, basta che tu esprima il pensiero dei tuoi cari racchiusi nel tuo cuore, e a Noi basta!
Se poi hai intenzioni particolari per ammalati, esprimi i loro bisogni,
e offri le loro sofferenze a Gesù Crocifisso, e la sua Misericordia saprà essere infinita.

Nella gioia vivi, figlia cara, e avrai sempre chi ti ascolta nelle tue richieste d'amore per te e il tuo prossimo.
Fatti sorella di tutti, non essere insicura, ma fortificata nella fede, dando aiuto a chi ti cerca. …

Nel Nome di Gesù, Maria, Madre tua!


22 giugno 1996 ore 01.10

(Margherita Aveva chiesto una Parola per il 40° di Sacerdozio del suo Parroco Don Dino F. + )

La Mamma:
Nel Nome di Gesù, Alleluia!
Figlia mia, tu sei generosa nel voler dare a Don Dino un mio pensiero.
Ma Io desidero prima una tua promessa.
Dimmi, o Mamma!
Vedi, l'essere in preghiera ti aiuta a intendere meglio, ora tu sei stanca,
trova un momento domani e con calma Io sarò con te. Amen. Ti benedico!

22 giugno 1996 ore 21.00 Messaggio di Maria SS. per il suo Parroco

Eccomi a te, Alleluia! Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.
Io sono sempre con te, figlio mio, non nasconderti, ma abbi più coraggio,
proclama il Mio amore al Popolo di Dio. Sia esso il tuo impegno quotidiano.
L'essere di Dio comporta sacrifici, andare anche contro la propria volontà,
ma fare sempre il Volere del Padre sia per te la Missione più importante.

Fare qualche passo in più non può che giovare alla tua Parrocchia.
Non essere sempre timoroso di sbagliare; tu fai rispettare l'amore per Dio Padre
e il tuo cammino di Pastore nella chiesa sarà proficuo.
Figlio, Io, Tua Madre, accolgo sempre le tue preghiere e avrò grande amore verso di te sempre,
solo non sei mai, Io sono al tuo fianco, cammino con te.

Ti benedico con amore di Madre, e nel Nome di Gesù ti proclamo figlio di Dio.
Nella Sua Bontà, e nella Sua Parola troverai la giusta via, sempre. Amen.
Grazie Mamma per queste Tue Parole, che consegnerò a Don Dino.
domani, in maniera "discreta". Grazie.

Nel Nome di Gesù, figlia, ti benedico e ti abbraccio. Alleluia!


2 luglio 1996 ore 15.10

La Mamma:
Nel Nome di Gesù, Alleluia!
Figlia, ti sono grata per i pensieri positivi che hai avuto stamane.
Continua a crescere in questa fede, generosa e piena di virtù.
Non sarai mai sola, sarò sempre vicina, non temere.
Quando un'anima vuole migliorarsi, come si può non aiutarla?

Io ti abbraccio e ti seguo nel tuo cammino di fede, e mai sarai sola.
. . .
Mamma, sono stata calunniata, hanno detto falsità sul mio conto,
ma ero serena, grazie alla grazia che Voi mi donate sempre e
mi aiuta ad affrontare i problemi della vita.

Lo so che tu non c'entri, non ti sei fatta certo pubblicità a riguardo, ….
ma la malignità di persone, non certo timorose di Dio, sono solo calunnie che lasciano ferite,
ma queste ferite rafforzano l'amore tra Padre e figlia,
perché sapendo sopportare con semplicità e lodando Iddio lo stesso,
solo così troverai sempre il giusto equilibrio.

Forza dunque e con .. N.N. .. avrai presto notizie rassicuranti, tu resta in attesa fiduciosa.

Grazie, Mamma. Vuoi forse dirmi qualcosa per Padre E...,
o è meglio rimanere, così come ora, in fraterna amicizia
e collaborazione quando lui chiederà?

Sì, fai così, ascolta lui, lascialo confidarsi, capirà da solo quando è bene farti intervenire.
Per ora mantieni i collegamenti con lui, pregate assieme, appena potete, per la salvezza delle anime.
Tante sono che ancora non credono in Dio Padre, che non credono al Suo amore,
al Suo ardente desiderio di vedervi tutti felici, in un'unione spirituale unica.
Lascia fare a Noi, voi continuate a pregare e meditare la Parola di Gesù.

Vi benedico con amore di Madre. Amen.


08 agosto 1996 ore 23.30

La Mamma:
Figlia, sei pronta ora per scrivere?

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.
"Signore, la tua figlia Ti ha ringraziato dei sacrifici di questa giornata,
accettali in riparazione a tanti oltraggi fatti al Tuo Sacratissimo Cuore."

Nel Nome di Gesù, figlia, ti benedico e ti rendo grazie della tua ardente preghiera
sotto la pioggia torrenziale [a Rubbio].
Vedi, pochi sanno capire che quando si soffre, il tutto diventa amore,
quell'amore radioso che accende il Cuore di Gesù in una fornace ardente,
pronto, a espandere in cambio, grandi grazie.

Il Suo infinito Amore, non vi abbandonerà mai.
Se in voi esiste anche una briciola di gratitudine, una piccola offerta basta a Lui
per sapervi ricompensare in maniera centomila volte superiore alla vostra offerta.

Coraggio, dunque, non siate amareggiati, ma gioite e offrite, il Cielo vi ricompenserà. Amen.
Nel Nome del Signore ti benedice Maria, Madre Tua.


11 agosto 1996 ore 23.30

La Mamma:
Nel Nome di Gesù e di Maria ti benedico.
. .*. .offri al Signore il sacrificio di un digiuno,
perché hai bisogno di purificare il tuo corpo da una cosa che hai ingerito
e che non puoi sapere.
Offrilo al Signore Gesù, ti ricompenserà.
Pane e acqua o solo frutta?
Digiunare è astenersi dal cibo!
quindi offri preghiere e pane e acqua, se proprio vuoi crakers ma niente più.
Nel Nome di Gesù Io ti benedico. Amen.
------------------------------
Il Signore sia con te.
Sono l'Ancella del Signore, sono venuta a voi con gioia.
Siete dei figli buoni, e come non potrei ricambiare il vostro amore?
Grazie, Mamma.
Dimmi!
Come comportarci, come capire se chi è con noi è nel giusto?
E poi, Mamma, come cercare un Padre Spirituale?....

Io sono con voi
e non dovete mettervi a pensare cosa e come,
aspettate fiduciosi, pregate, purificatevi e sarete gioiosi.
Per N..N.. vi consiglio: pregate, non lasciatela sola, ma sorreggetela con la preghiera.
L'essere con Dio è anche saper consigliare in Nome di Esso.
Quindi coraggio, se sentite negatività non spaventatevi,
ma intensificate la preghiera in maniera specifica al motivo stesso.
Se poi non siete convinti, unitevi in preghiera, è più efficace che non soli.
... . .
E per me, Mamma?
Sì, tu troverai il Sacerdote, ma non per il momento. Resta in attesa.
Ti benedico. Alleluia!
Nel Nome di Gesù vi abbraccio con amore di Madre.


22 agosto 1996 ore 0.55

La Mamma:
Nel Nome di Gesù, Alleluia. Figlia, Ave….Ho recitato l'Ave Maria.
IL Signore sia con te. E con il tuo spirito. Alleluia!
Non temere, sono Io. Voglio saperti sicura nel capire ciò che sto per dirti.
Io, Tua Madre, sono qui accanto .. Sono venuta perché so che tu mi aspettavi.
Vedi, Io sono Madre di tutti e quando sento pregare con amore, corro.
Sei stata in preghiera anche se l'ora è tarda, e Io ne sono felice.

Grazie Mamma, per l'aiuto che oggi ho avuto, tutto è andato bene.
Sono contenta perché so che non mi metti da parte, neanche nel tuo lavoro e fai bene.
Chiedi sempre l'intervento Divino in ogni tuo lavoro, in ogni tuo desiderio, sia di casa o di affetti:
non temere, che c'è sempre chi ti ascolta e riferisce.
Quindi avanti nella fede, nell'amore, nella prova quotidiana.
Non allontanarti mai dalla preghiera,
è LINFA NECESSARIA ALLA CRESCITA SPIRITUALE,

e siccome hai sempre chi si diverte a tormentarti,
sappi che devi intensificare la preghiera, affidandoti a Gesù e Maria.
Siamo con te in ogni momento, non scoraggiarti, sii decisa nel combattere l'avversario.
Sei forte e non lo credi.

Affronta con più tenacia la preghiera e libera la grazia che sta in te, non sarai mai delusa.
E' come se una persona ti pensa e tu ricevi le sue onde, ma non puoi rispondere, ma il tuo spirito sì.
Ecco allora i tuoi sbandamenti, e calo di forze vitali.
Tu adagiati e pensa:
“Sono con Gesù e con Maria, non voglio altro, liberami Gesù, liberami Maria”
e avrai la pace.

Sii serena nel seno della tua famiglia e comportati con amore sempre.
Sia lodato e ringraziato ogni momento Gesù nel SS. Sacramento
e lodato sempre sia il SS. Nome di Gesù, Giuseppe e Maria.

Nel Nome di Dio Padre ti benedice Maria, Madre Tua. Amen.

29 agosto 1996 ore 1.21

La Mamma:
Margherita recita il Credo.

La grazia sta in te, non temere!

TU FARAI GRANDI COSE, MA L'OPERA NON E' TUA.
SAPPI FIN D'ORA CHE IL SIGNORE TI HA PREDESTINATA ALLA SUA VIGNA
E CHE PER LUI TU LAVORERAI.

Non essere timorosa, non aspettarti cose straordinarie,
ma nel piccolo, nel modo di vivere di ogni giorno sii esempio di amore e di generosità.

Lascia le cose grandi a chi di Dio non sa niente, e resta nell'umiltà.
Radiosa sarai, perché il Signore ti sorreggerà, anche se a te non sembra;
sappi che ti segue e ti aiuta continuamente, non puoi rifiutarti di lavorare per Lui!

Cosa chiede che io faccia?
Per ora, ancora resta in attesa. Verrà il momento opportuno e te lo farà capire molto chiaramente.
LASCIA CHE L'AMORE DI DIO TI TRASFORMI GIORNO PER GIORNO,
E COSI' VIVRAI SEMPRE CON L'AMORE DI DIO DENTRO DI TE.

Solo così si può essere portatori della luce e dell'amore del Padre.
FATTI PICCOLA E LASCIA CRESCERE LUI:
questa, è una piccola cosa che da subito puoi fare. Abbandonati a Lui!

Ti starò vicina, perché anch'Io sono felice per te.
Apri il tuo cuore, e non frenare l'impulso spontaneo che ti sgorga dall'intimo,
quando sei piena d'amore, è giusto gioire con altri.

ORA PREPARATI AD AFFRONTARE LA BATTAGLIA,
MA SARAI VINCENTE, PERCHÉ SAREMO ASSIEME,
NON SARAI LASCIATA MAI SOLA.
Non diminuire la preghiera, ma appena puoi prega.

Non tarderà la Venuta di Gesù, e tu dovrai essere con la lampada accesa, pronta a servirLo.
Ora ti lascio e ti abbraccio con tanto amore. Amen. Maria, Madre Tua, Alleluia!

Nelle preghiere della sera ho affidato a Gesù il Pellegrinaggio

14 settembre 1996

La Mamma:
Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.
La grazia sia con te. Amen! Alleluia!
Nel Signore trovi la pace, nel Signore trovi serenità e luce.
Avere sempre la pace in cuore!
Quando preghi con il cuore sei con Noi e così senti tranquillità.
Ascolta: la Pace dimora in coloro che amano, che amano Iddio,
solo così si è nella vera pace.

Tu senti l'impulso di scrivere perché sei in sintonia con il tuo cuore, tu sei con Dio,
Dio è con te, è dentro di te, allora Lo capisci e Lo ascolti mentre ti parla.

Lascia andare le preoccupazioni nel Cuore Misericordioso di Gesù,
e tutto si risolverà in men che non si dica.

Tu vuoi fare il pellegrinaggio, ma non sai chi chiamare.
Lui metterà nella tua strada le persone giuste,
e farai un buon pellegrinaggio ricco di preghiere e di canti e lodi,
ma non insistere su chi non lo vuole fare; ma lascia la libertà nel pomeriggio,
e così potrai accontentare tutti.
Lo so che sarai attenta al volere di Dio per prima cosa,
e poi al piacevole intrattenimento tra canti e testimonianze, sono sempre efficaci.

La grazia di Maria Santissima, vi sarà portatrice di gioia e di guarigioni importanti,
purché siano in grazia di Dio. Amen.

Ti benedico nel Nome di Gesù, Figlio del Dio Vivente. Tra voi e con voi saremo sempre.
Iddio ti ama, figlia cara. Alleluia! Ti abbraccio! Maria, Madre Tua.

27 ottobre 1996 ore 18.00

La Mamma :
Per tutta la tua famiglia. Carissimi, è nella gioia che Io assisto alle preghiere in famiglia
e ancor più, quando sono rallegrate da bambini.

Nella vita di ognuno regnerà la pace e la gioia e l'amore
nella fedeltà a Gesù, Maria e Giuseppe che sono i vostri esempi da seguire.
Continuate così!
Ritrovatevi e pregate tutti assieme: questo è vero Cenacolo famigliare;
ed è in questo modo che riuscirete ad ottenere grazie.
Grazie immense si ottengono in unità di preghiera !

Nell’Amore di Dio Padre sia il vostro cammino spirituale.
Accendete sempre il Cero simbolo di fiamma d'amore: che i vostri cuori ardano d’amore per Me!
Grazie, figlioli, di queste preghiere e grazie per esservi riuniti attorno a Me.
Vi benedico con Amore di Madre. Alleluia. Amen!


15 novembre 1996 ore 23.00

La Mamma :
Nel Nome di Gesù, Alleluia!
Figlia, Io Madre tua, voglio dirti che sai essere esempio sincero, quando tu cerchi il Volere di Dio Padre,
e allora ecco, sai accettare e aspettare con pazienza.
Ora cerca la pace e l'amore.
non essere preoccupata,
perché ogni tua preghiera e' ascoltata e accettata da Gesu’,
Figlio di Maria e esempio di Misericordia, di amore e di pace.

NELLA NOSTRA CASA REGNAVA SEMPRE AMORE E SERENITA',
IN CUI VIGEVA SEMPRE L'OBBEDIENZA A DIO E AI FRATELLI,
MA SOPRATTUTTO TRA DI NOI C'ERA INTESA SPIRITUALE,
ALLA QUALE OGNI FAMIGLIA DOVREBBE ATTINGERE L'ESEMPIO.

Nulla turberà la tua famiglia se in essa vi è amore per Dio e per il prossimo,
e se poi tra voi regna intesa,
allora sarà focolare domestico pieno di carità vicendevole di cui andare fieri,
e ammaestrare altri a fare altrettanto, cosicché l'esempio porti frutti.
Nella Carità la bellezza del donare a sé e agli altri la pace che regna nei cuori;
nell’amore vicendevole regna l’umiltà.

CARITA' E UMILTA' sono virtù, di cui ogni famiglia deve essere esempio per altri.
Nella tua casa, ospiti queste virtù?
Penso di sì, ma se tralascio qualcosa, aiutatemi a non dimenticare
questi suggerimenti di comportamento.

Va bene. Offri tutto ciò che di bene o di male Iddio ti manda ogni giorno,
senza tentennamenti e godrai sempre del suo amore.

Nella Verità vogliamo sia condotta la tua vita terrena,
così potrai godere della gioia dei Santi già qui sulla terra,
perché CHI VIVE PER FARE LA VOLONTA' DI DIO,
PUO’ GIA' PREGUSTARE LA PACE CHE DONA A TUTTI
IDDIO NEL CIELO.

Ora ti benedico con amore di Madre, e ti rassereno promettendoti una piccola gioia, tra qualche giorno.
Nella pace del Signore, ti abbraccia Maria, Madre tua. Amen.
[Dopo nove giorni è arrivata la gioia spirituale promessa]

20 novembre 1996 ore 12.00

La Mamma:
Nel Nome di Gesù, Alleluia!
Figlia ascolta: tu sai essere buona e anche puoi accettare i consigli di un Sacerdote,
che ispirato da Gesù e illuminato dallo Spirito Santo, ti aiuta e ti suggerisce. Mi parli di P. ...?
Sì! Lui ti ha consigliato……ascoltalo!
Fai semplicemente Preghiera di Guarigione, chiamando vicino a te amici che sai capaci di preghiera.
E se sono sola?
Lo stesso sistema:
PREGARE - INVOCARE LO SPIRITO SANTO –
CHIEDERE L’ INTERVENTO DI GESU' MISERICORDIOSO E DI MARIA,
MADRE E AVVOCATA PRESSO DIO.
Saranno preghiere spontanee, altre già conosciute.
Dunque non preoccuparti, resta in Obbedienza al Confessore.

Per la mia allergia è possibile la guarigione se voi me lo permettete. ..
Sto pregando per altri, vorrei farlo anche per me, magari a P. Pio. Desidero tanto guarire,
anche se mi consigliate grossi sacrifici, ma come sempre mi rimetto alla Volontà del Padre.

Figlia, offri digiuni dal cibo, osserva l’astinenza da qualsiasi dolce per un mese intero;
non prendere cibi che soddisfano il palato,
anche se inizierai a percepirne il gusto.
Solo così riuscirai a guarire completamente. Altrimenti, se dai gioia al palato...
Devi ingerire senza gustare delizia, perché così mortificherai il gusto del cibo.
San Francesco in questo ne è esempio.
Non vuoi tu seguire la giusta via che Francesco mostrò con la sua vita esemplare? Sì!
E allora dimostrati fedele alla sua disciplina: non entriamo in disaccordo,
ma viviamo nella fede e nel servizio di Dio, che è e che era Padre Onnipotente per tutti.
Nulla ti ostacolerà se ti affidi a Noi.
Ti benedico, figlia mia!
Nel Nome di Gesù e di Maria la guarigione scenda su di te e con te rimanga sempre,
perché tu possa decantare le meraviglie del creato assieme a Francesco,
e nelle avversità possa tu ripetere sempre: sia volontà tua. Amen.

4 dicembre 1996 ore 8.15

La Mamma:
Nel Nome di Gesù, Alleluia!
Figlia, oggi sarai capace di amare e di gioire con chiunque avrà bisogno di parlare con te di Noi.
L'ESSERE FIGLIA SPIRITUALE COMPORTA SACRIFICI,
ma sono sempre accompagnati da gioie terrene
e gioie che riempiono l’animo di amore per Gesù e Maria.

AFFIDA SEMPRE LA GIORNATA A NOI, SAPREMO GUIDARTI E AMMAESTRARTI.

COME UNA CERA AL FUOCO SI LASCIA CONSUMARE
PER COMPIERE IL SUO SACRIFICIO DI VOTO DA CHI L'ACCENDE,
COSI’ TU DOVRAI LASCIARTI USARE DA NOI,
PER ADEMPIERE AI NOSTRI DESIDERI,
che sono quelli di farti ardere di amore per i fratelli, e farti fiamma che brilla di luce intensa,
perché ogni persona che tu incontri possa scorgere in te la fede e la pace
che si ottiene affidandosi a Cristo Redentore.

(Lui) morì per tutti voi, per i peccati del mondo, e ora ritornerà a voi come bimbo in fasce.
Accoglietelo con amore, così riscalderete il Suo Cuoricino.
Stategli vicino con la preghiera, perché nel mondo vada a riparare il tanto marcio che c'é.
Ecco che per questo sono necessari sacrifici, digiuni, penitenze,
e altre riparazioni al male che continuamente il nemico compie.
Avanti, figlia mia, avanti senza timore, la strada l’hai intrapresa tanto tempo fa,
non deviare mai, resta nella via stretta,
è la più sicura per poter arrivare a Dio in maniera cristiana.

Offri le avversità a Dio Padre, e Lui le ricambierà con tanto amore. Amen.

1997

7 marzo 1997 ore 21.50

La Mamma:
Nel Nome di Gesù, ti benedice Maria Santissima. Amen.
.. * .., Io, Madre tua, desidero da te una promessa.

Tu dovrai essere più sincera se accettare o no, nessuno obbliga. Va bene, sentiamo...
Io desidero che tu, ascoltando la voce Mia, ti disponga in maniera più consona, non come fosse niente.
Capisco che non sei mai sicura, ma in chiesa non ne hai avuto dubbi! No.
Allora? Perdonami!
Senti, disponi la tua giornata suddividendo momenti di preghiera fissi.
Esempio:
alle ore 8 le Lodi - alle 10 Ora Media - alle 12 l'Angelus - alle 16.30 il Rosario.
Se sei con Radio Maria, fermati, e dillo bene senza lavorare, altrimenti conta ben poco,
la tua mente segue il lavoro, e non approfondisci la preghiera.
Quando sei in macchina, ogni preghiera è ben accetta, perché ti sento attenta.
Alle 21 puoi fare i Vesperi e poi Compieta.
So che preghi anche Novene ecc.. ma ciò che ti proponi sono troppe, e magari fatte male.
Non scoraggiarti, continua, ma cerca di non tralasciare l’essenziale.
E se sono in giro, o da ..., o altre commissioni, o un cliente, sposto l'orario?
Sì, sposta l’orario, perché la disponibilità deve essere:
"PRIMA (di tutto) LA PREGHIERA".

Ora voglio dirti che ti abbraccio
e sono felice di come ti comporti con i bisognosi di parola, di conforto e di aiuto morale.
Continua così, saremo con te e ti guideremo, lasciati aiutare!
Nel Nome di Gesù, Io, Madre tua, ti abbraccio... ora va, figlia.

Ti accompagnano gli Angeli che Dio ha messo al tuo servizio
per aiutarti ad occuparti della tua missione terrena.
Loro sono in attesa che tu li chiami ad intervenire alle necessità che incontrerai strada facendo.
Spiritualmente sono sempre presenti, basta solo chiedere il loro intervento;
e lo noterai subito, perché le cose si sistemano e si avverano, quando con viva fede vengono richieste.

Nel tuo lavoro, lascia che le cose si dispongano secondo le Nostre Volontà.
Tu non preoccuparti, accetta ciò che la Provvidenza ti manda,
e tu sai che è Volere di Dio.
Non temere, sarai ricompensata. Lavora per Noi e la ricompensa sarà eterna.
Nessuno può togliere o dare senza l’intervento di Dio, quindi sii serena,

e aspettati giorno per giorno di sapere e di amare
e di far solo ciò che a Lui piace. Amen.
Ti benedico! Maria. Madre tua.



16 marzo 1997 ore 23.50

La Mamma:
Figlia, ascolta! Io, Madre tua, ti permetto di far leggere a N.N. queste Parole.
Sono Madre di tutti, e come tale, imploro Pietà e Misericordia per i miei figli.

Sappi che la tua mamma (***) verrà in Cielo con Me,
perché sono Io che la prendo per mano e la accompagno alla Vita Eterna.
Il suo posto è stato preparato da tanto tempo, quando ancora era in fasce.
Non preoccuparti, mia cara, sarà nella Casa del Padre e abbraccerà i suoi cari.

Nulla può cambiare il Volere di Dio,
ma le preghiere aiutano molto, sia prima, che dopo la morte;

e tu puoi aiutarla ricordandola nelle preghiere.
Sappi accettare, perché così è Volere di Dio. Amen.

Ti benedice Maria Santissima.

Per te, figlia: gradirei essere ascoltata quando chiedo orari fissi per la preghiera.
Cerca di fare il possibile. Niente deve essere posposto a quanto ti chiesi.

Posso pregare dove mi trovo, anche se in giro, o devo cercare di essere a casa?
Figlia, figlia, non sai che la Preghiera è buona ovunque ti trovi?
Anche se sei in macchina, purché ti isoli, e ti concentri nella preghiera.
Amen.
Ti benedico, nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.


20 marzo 1997 ore 10.25

La Mamma:
Nel Nome di Gesù ti benedico. Amen.
Io, Madre tua, aspetto con ansia il momento in cui tu saprai essere pronta ad accogliere …
…………………………………………
Come serva di Gesù Eucaristia, sarai associata ai “servi” di Maria,
perché chi fa il Volere di Dio, fa anche il Volere di Maria!

Non mi sento pronta!
………………………………………….
Nulla devi trascurare di questi suggerimenti, perché nascono dal tuo cuore.
E' un tuo desiderio, ma chi promuove il desiderio è lo Spirito Santo.
Avanti quindi, in questo cammino, passo dopo passo Noi ti stiamo vicino.
Aspettiamo il tuo ‘Sì’, grande e meraviglioso consenso di lavorare per il Signore,
fare sempre il Suo Volere.

Ecco, quando tu farai questo, Io Madre tua sarò accanto,
perché dove sta Gesù c'è anche Maria.

La Mamma Celeste vi protegge, vi guida, e ascolta tutte le vostre suppliche.

Ora, cara figlia, ti benedico e ti sorreggo in questi giorni, per voi tristi (1),
ma sappi che questa tristezza si trasforma in gioia per il Cielo.

Quando un'anima va al Padre, c'è grande festa nel Cielo,
e se poi tra voi c’è una viva fede che accompagna quest’anima,
la festa diventa veramente grandiosa.
L’amore di Dio per i suoi figli è immenso e abbraccia tutti i parenti, famigliari e amici ecc...
Tutti coloro che partecipano con fede a questo distacco, ricevono gioie spirituali,
e accolgono la parola di Dio, come Parola di Verità: essi godranno sempre della Sua Benedizione. Amen.

Ti benedice Maria, Madre tua. Amen.
…………………………………….
(1)Era morta un’amica di famiglia.

31 marzo 1997 ore 19.20 Lunedì di Pasqua

La Mamma:
Figlia, scrivi!
Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Alleluia!
Figlia, Io sono Madre tua, sono felice per questo vostro incontro.
Trasmettete questa gioia di pregare assieme, fatelo più spesso.

Quando riuscite a riunirvi, pregate per i moribondi:
pochi sanno che bisogna accompagnarli con la preghiera,
altrimenti fanno fatica ad elevare lo spirito a Dio.
Nella vostra quotidianità, aggiungete sempre una preghiera per loro,
ne riceverete Grazie spirituali. Amen.

Nel vostro incontro c’è stata gioia nella preghiera, unione nello spirito,
e per questo le preghiere porteranno frutto.
Leggete un passo della Bibbia, e sia esso di accompagnamento ai prossimi giorni.
Nella gioia del Signore camminate.
Gesù Risorto vi guidi nel giusto sentiero.
Vi benedico nel Nome di Gesù. Alleluia! Maria, Madre vostra. Amen.

2 aprile 1997 ore 17.05 ora legale

La Mamma:
Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.
Figlia, ascolta la Mia Parola!
Io, Madre tua, voglio unirmi all’invocazione per Gesù:

“Gesù mio, perdona le nostre colpe,
preservaci dal fuoco dell'inferno, porta in Cielo tutte le anime,
specialmente le più bisognose della Tua Misericordia". Amen.

Vedi, mia cara, questa preghiera recitata ogni giorno, aiuta i moribondi,
e fortifica le anime nella loro preparazione all'incontro con Gesù.

Vedi come è semplice aiutare le anime?

Resta con Noi e vivrai nella pace.
Ascolta la Parola con semplicità e avrai gioie spirituali.
Non aspettarti grandi onori mai.
Sii ponderosa e valuta le tue opere secondo i suggerimenti del cuore.
Lasciati guidare.
Stai sempre attenta al desiderio di evadere i tuoi doveri verso di Me,
attieniti più che puoi agli orari dati;
se proprio è impossibile, fermati un attimo, chiedi perdono,
e posticipa la preghiera, ma non mancare di farla.

E’ una cosa che tu devi ripromettere di mantenere,
e sappi che sarai sempre contrastata dal nemico infernale.
Guardati da chi frappone i tuoi servizi, e sappi giostrare la cosa da farsi.
Ora, mia cara, ti abbraccio e ti benedico co Alleluia!
Gesù sia con te sempre. Amen. n amore di Madre.

13 maggio 1997 - ore 17.20

Margherita per il pellegrinaggio al Fontanone,
aveva chiesto una preghiera per "l'ammalato"
.

La Mamma:
Figlia mia, sai che oggi è giorno di festa.
A Fatima sono apparsa per chiedere preghiere e digiuni
per la preparazione ( alla Consacrazione) al Mio Cuore Immacolato,
perché ogni anima vorrei racchiudere in Me.

Sii portatrice di questo Mio desiderio.

Oggi, come allora, chiedo che tutti si consacrino al Mio Cuore Immacolato.
Tanti hanno fatto questo passo, ma tanti sono ancora quelli che aspetto.

Ora ti voglio donare una preghiera, come desideri,
per chiedere la guarigione degli ammalati.

“Regina dei Cieli e della terra, sii Tu nostro sostegno in ogni tribolazione;
affidiamo a Te i nostri dispiaceri, i nostri problemi, i nostri dolori.
Guidaci a Gesù, perché attraverso Te,
noi possiamo arrivare a Lui puliti e profumati,
proprio come un bimbo in braccio al papà,
dopo che la mamma lo ha lavato.
Purificati dai peccati e da ogni negligenza,
saremo pronti per accettare tutto ciò che Gesù vuole donarci:
siano sofferenze o siano gioie, saranno doni di Gesù.
E Maria, Madre nostra, interceda per noi, affinché nella nostra vita terrena,
possiamo godere un po’ del Vostro Paradiso. Amen.”

Ora, nel Nome di Gesù, ti benedico. Benedico la tua famiglia e quanti in essa vi abitano.
Ora e sempre Io sarò con voi. Ti benedice Maria, Madre tua.

1998

04 novembre 1998 ore 15.05

La Mamma:
Figlia, nel Nome di Gesù Io ti parlo.
Abbi più coraggio e non lasciare che il Nemico ostacoli i Nostri piani.
Eccomi a te come Figlia e Madre di Colui che ti è Padre.

Non avertene se lasciamo cadere i nostri figli, vedi che sai capire?
E' vero, ma ci sto male, perché non vedo un segnale,
non sento come vorrei e mi sarebbe più facile dire: - Non voglio e non sento più niente,
me ne starei tranquilla senza chiedermi sono io, o è il mio subconscio?...

So che non ti è facile, ma puoi anche chiedere di essere più sicura e più disponibile.
All’interlocutore, puoi chiedere:
- Chi sei? Nel Nome di Gesù vattene, se non sei con Gesù e con Maria, vai via!
Deve essere un ordine, lo hai capito? Sì!
Bene, ora ti benedico nel Nome di Gesù e ti prometto: molto presto sarai accontentata,
ma tu dovrai essere pronta anche a sacrifici, lo vuoi?
Per Gesù e per l'umanità, per la mia famiglia, sì, con il vostro aiuto e il vostro sostegno.

Maria, Madre tua e di tutta l'umanità ti vuole perfetta come non mai.
Ascolta i consigli, mettili in pratica e sarai felice di essere con Noi

insieme a tante altre anime, che si danno completamente al Volere di Dio Padre.

Lui, ha grandi disegni su di te figlia mia,
e se tu farai come ti chiese, otterrai ciò che tu chiedesti,
allora vedi che anche stamane ti ha subito esaudita.
Era con te, l'hai chiamato e Lui ha agito per tua fede.
Così si deve fare: chiedere e ringraziare.
Ogni piccolezza, ogni necessità concessa, è sempre grazia di Dio. Amen.
E’ vero, grazie, questo l'ho ben capito.
Ora, figlia, terminiamo il nostro incontro.

Ti affido agli Angeli, che sapranno aiutarti e predisporti a grandi cambiamenti.
Nel Nome di Gesù Redentore ti affido questi Angeli,
sono per te, per il tuo cammino verso cose nuove,
di cui senza il loro intervento, nulla sarebbe possibile.

Mamma, ti prego, l'altro ieri, ho visto con la mente - se così si può dire-
un bimbo di circa otto anni, vestito come nel dopo guerra, con calzoni e giacca,
due bei occhioni scuri, ma molto triste.
Ho pensato poi.. che poteva essere un'anima bisognosa e ho recitato qualche requiem.
Era proprio così? O mi sono sbagliata?

No, figlia, non ti sei sbagliata.
Questa anima triste cercava tra voi chi la capisse, e tu sei riuscita anche se tardi, a capire.
Se ti capita ancora, chiedi: Cosa hai bisogno?
Come dice N.N., Mamma?
Sì, è l'unico sistema giusto. Non interrogare mai dicendo: “Chi sei”, mai! Capito?
Sì, grazie.
Nella luce tu devi camminare e se le tenebre vicino ti verranno,
tu stattene zitta e prega qualsiasi preghiera li allontanerà.
Vi sono tante anime alla ricerca di chi può aiutarle,
e tu potresti essere tra loro: vuoi tu?

O Mamma cara, lo sapete che io direi sempre sì,
ma voglio siate voi a indicare a me quale strada prendere, quale compito avere:
non la mia, ma la Vostra Volontà possa io compiere.

Bene, figlia mia, ora Io, Madre della Chiesa tutta,
ti affido a GABRIELLE e LUCREZIA, perché così è deciso.

Ti staranno accanto e ti sosterranno.

In Nome di Gesù Redentore, ti benedico,
nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. E così sia.
A presto!

22 dicembre 1998 ore 16.05

La Mamma:
[Dopo aver dato risposta per tre persone, la Mamma dice:]

Figlia, scrivi due righe per te. Grazie, Mamma!
Io, la Vergine Immacolata,
la Vergine dell'Amore,
la Vergine che fu assorbita da tanti dolori, affanni e dispiaceri,
ma consapevole di un destino predestinato da Dio.

E allora ecco (che sono) la Madre di Dio,
Madre della Chiesa,
Madre di gioia e di amore:

Come si può non amare il mio Gesù!

Ve lo porto ogni Natale,
ma pochi sanno accoglierLo nel proprio cuore!
Fallo tu, figlia, accoglilo nel tuo cuore, nella tua vita, nel seno della tua famiglia.
Se tu accogli questo, non avrai mai a pentirti,
perché chi accoglie Gesù, avrà la Vita Eterna.

Ti abbraccio, figlia, ti sono vicina.
E' gioia grande nel Mio Cuore, saperti pronta ad accettare il Volere di Dio Padre nella tua vita.
Abbandonati e sarai nella gioia. Amen

1999

 

8 febbraio 1999 ore 17.55

La Mamma:
Figlia, scrivi per N.N.:
Io, la Madre sua e dell’umanità, dico e confermo:
non sia attaccato al denaro il suo cuore,
ma sia uno col Padre e il Figlio, unito nello Spirito Santo,
(in) un unico amore, un unico battito.
Fare ciò che desidera Dio è abbandonarsi tra le Sue braccia.

Lasci da parte la sua preoccupazione del dopo e viva ogni giorno come fosse l’ultimo.
A chi vanno i tuoi pensieri: al denaro o a Dio Padre,
Colui che ti ama e desidera vederti vivere per Lui?

Figlio, non temere, sei stato aiutato sempre, lo faremo ancora.
Ora disponiti ad essere cauto nel parlare con loro e confida il tuo modo di pensare all’avvocato,
ella ti suggerirà il suo pensiero che sarà il Nostro.
Ti benedico nel nome di Gesù: Maria Madre della Chiesa e di tutti gli uomini. Amen.

Figlia, vorrei dirti due cose:
Sei stata a trovarmi, ti ringrazio.
Sei venuta con desiderio, lo so, ma non sei stata presente con lo spirito, eri assente e frastornata.

Torna con tranquillità e offri la Via Crucis per espiare i peccati commessi in passato,
offri Novene e qualche digiuno, aiuterai la tua famiglia.
Sì, lo farò.

So che sei decisa, ma poi…..
Chiedi aiuto allo Spirito Santo, Lui interverrà.
Nel momento della prova voglio che tu sia pronta.

Affrettati a rifare un esame di Coscienza approfondito e invita altri a farlo.
Vedi, mia cara, che, se sei tranquilla ricevi bene le Parole suggerite, ascolta e assimila.
Io Regina del mondo, Madre dell’intera umanità,
voglio portarvi tutti in Paradiso con Me, e quindi vi voglio purificati e lavati,
come mai avete fatto fin d’ora nella vostra vita. Amen.

Ti benedico e ti aspetto a Schio per inebriarti del Mio profumo,
che è amore e salvezza per tutti.

Nella tua casa aspergi l’acqua santa; in ogni stanza lascia un’immagine santa
e metti le medaglie che hai in ogni finestra, accertati di fissarle e avrai protezione.
Non fissare lo sguardo al cielo, ma chiuditi in casa, e per il gelo trova la stufa.

Ti benedico. Amen.

2 luglio 1999 ore 00.42

La Mamma:
Figli cari, la Mia immagine tra voi è presenza viva.

Gesù Eucaristia sia sempre nei vostri cuori.
La vostra Mamma vi vuole Santi, perché la santità è lo specchio di Dio in voi.
Proclamate la Sua Parola, annunciatela con chiunque vi trovate a parlare.
Abbiamo bisogno di voi,
abbiamo bisogno di sofferenze da offrire a Gesù

per espiare le colpe di tanti peccatori che offendono di continuo mio Figlio.

Io sono Madre Vittoriosa sulle forze del male.
La vostra Fede, sia fede viva, viva, viva, figli miei:
la Fede Viva è sempre operante.

Non dovete cedere alla tentazione di lasciarvi andare a parole inutili,
sia costruttivo ogni vostro discorso.

Nel cielo, gli Angeli cantano senza sosta, la Gloria al Padre nostro,
e guidano le anime alla gloria e alla perfezione dell’anima.
Ogni pensiero, ogni parola non sia vana, ma porti frutto.

Figli miei, vi abbraccio con tanto amore materno e vi giudico figli della luce,
riflettetela questa luce nei fratelli.
Abbellite la vostra anima con atti di amore,
e nella vostra esistenza avrete sempre la Mia benedizione speciale.

Accorrete in soccorso delle persone sole e disagiate.
Accettate qualche prova, qualche ostacolo e supererete ogni avversità in preghiera.

Corrispondete all’amore del Padre,
andando incontro a Gesù che viene, avendo accesa la lampada; e quando con voi sarà,
allora capirete quanto abbiano contato le vostre preghiere e le vostre sofferenze.
Non distogliete il pensiero da ciò che Gesù il Redentore, vi chiese.
Umana è la preoccupazione, ma voi siete con Me. Io vi abbraccio.

Vi ho visti consacrarvi a Me, allora!
Pensate forse che Io possa abbandonare i miei figli consacrati?

No, Mamma, lo crediamo!

Bene, mio piccolo tesoro, Io ti osservo e vedo.
Mi accorgo quando sei preoccupata
e che ti sforzi per far funzionare la casa, la famiglia e il tuo Matrimonio;
poi con aggiunta di persone sempre nuove, non ti è facile aprirti come vorresti.

Non temere, piccola mia, aspettati prove e sacrifici, ma non te ne avrai mai a pentire.

Nel tuo piccolo mondo tu fai quello che ti suggerisce il cuore,
e nel cuore c’è Gesù che ti parla e ti istruisce.

Io mi sono messa da parte e tu l’hai capito,
perché sei serena e capisci come stanno funzionando le cose.
Il Cielo non ti è più tanto oscuro, e la luce è entrata in te.
Permetti che Gesù ti usi e ti istruisca,
ma dici: “Come si potrebbe fare altrimenti!”
E' vero, è proprio così che ho pensato!
Hai ancora tanto da imparare, ma la disponibilità ora è totale e lo Spirito lavora, lavora.
Essere con Gesù è bello e tu ti senti appagata da ogni fatica.

Resta con Noi, ti vogliamo bella nell’anima e anche all'esterno,
perché che lampada saresti se luce non emanassi?

Vi abbraccio e vi benedico nel Nome di Gesù il Redentore.
Sono sempre tra voi, a presto! Maria, Madre tua, Amen. Ti benedico.

5 ottobre 1999 ore 10.30

La Mamma :
Figlia mia, Maria Vergine Immacolata è con te!
Eccomi per portarti un po’ di respiro di Cielo.
Sono sempre tra voi e vi ascolto, mentre pregate vi sono accanto,
mentre discutete dei vostri problemi;
Io vi sono sempre vicina e niente turbi il vostro operare.

Nella casa regna pace, amore, serenità e anche timor di Dio;
e nella Sua Volontà si lavora, si accetta
e ci si compiace di ogni piccolezza venga fatta nel Suo Nome.

Ascolta, mia cara figlia, interiorizza ciò che ti sto per insegnare.

.. * .. Abbi sempre davanti a te
L’IMMAGINE DI MARIA, VERGINE DELL'EUCARESTIA.
Quando qualcuno ti parla dei suoi problemi,
offrili a Gesù Eucaristia attraverso la Mamma Sua e vostra..

La Mia intercessione sarà sicuramente ascoltata
con tanto ardore e con tanta riverenza, che voi mai riuscirete a competere.
Quindi, prendi questi suggerimenti e mettili in pratica.

Poi chiedi per l’evangelizzazione:
Continua, figlia mia, e non temere se siete in pochi.
Offri ogni essere di Dio con Gesù, nella totalità del Suo Volere e non porti domande.

Lui, attraverso altri, porterà figli nuovi a te.
Imprimi nei loro cuori la certezza che Lui c'è sempre, Vivo e Vero tra voi,
e che la Sua Presenza Viva, la potranno percepire se in loro vi è abbandono filiale.

Non cercare parole importanti,
ma sii sempre te stessa, con massima tranquillità e semplicità.

Io non mancherò di aiutarti nell’apertura dei cuori.

Inviterò gli angeli ribelli ad andarsene da voi,
perché regni armonia nel gaudio per il Signore
che da sempre Lui è in attesa che le anime ritornino al Padre.
In santità e giustizia giudicherà,
e ogni piccolo sforzo fatto con desiderio di incontrare Gesù, Vivo tra noi,
sarà apprezzato da Colui che dà vita, dà amore, dà affetto disinteressato.

Non dovete mettervi mai in atteggiamento di giudizio,
ma solo proiettare il vostro interesse al fratello bisognoso di incontrare Dio Vero,
come Padre e Fratello amoroso.
Il resto non vi compete.
[Segue la risposta per un fratello.]

Per ...N…N… puoi dire questo:
Maria, Madre dell’umanità, non ha abbandonato nessuno.
Anche se provato da sofferenze, il suo cuore (di N.N.) è rimasto con Noi,
non ha perso speranze, e Noi non lo vogliamo triste.

Eccoci N.N. per incoraggiarti ad aprirci il tuo cuore, affidati a …(lo strumento Margherita),
impara a dire Sì anche alle avversità, che sono "prove".
Necessiti di trovare armonia tra Cielo e terra,
ossia tra l’umano modo di pensare e il saper accettare la Divina Volontà.

Sarà un cammino nuovo per te, ma sarà efficace.
Troverai tra i fratelli l’Amore del Padre,
riconoscerai, dai gesti, l’affetto di una Madre Amorosa con i suoi figli.
Accoglierai la Parola con luce nuova, una luce che si effonderà nel tuo essere,
e ti coprirà totalmente, portandoti a conoscere finalmente Gesù nei fratelli.

Ricopriti di questo amore e diffondilo.
Non sentirti adagiato e inerte.
Abbi sempre atteggiamento di abbandono nel Signore e otterrai grazie.

Ti benedico, figlio mio, e accogli la “parola”,
che ti viene data con amore da chi porta con sé il peso di una umanità
che non si accorge di come sono immersi nella melma.
Ti benedice Maria, Madre tua. Amen.

Per te, figlia, i tuoi doveri ti chiamano in famiglia,
accetta anche queste interruzioni con amore alla Divina Volontà. Amen.
Ti benedico e ti abbraccio nel Nome del Signore Gesù, il Redentore. Amen.

2000

 

2 aprile 2000 ore 21.20

Maria Santissima:
Figlia scrivi, nel Nome di Gesù Redentore Io ti parlo. Amen.

Figlia, Io sono con te sempre
e con te vivo l'esperienza dell'essere in continuo dibattito tra te e la zia.
Figlia offri queste insofferenze e non essere così astiosa nei suoi confronti.

Sappi che ogni tuo dire, è una condizione di migliorare o peggiorare il tuo domani
in uno stato di assoluto desiderio di essere come a Dio piace

e allora sii sempre disposta ad accettare questi momenti così privi di sincerità,
perché la sua mente è in uno stato confusionale
e non è in grado di fare discorsi o dare chiarimenti in proposito.
Tu lascia dire senza ribattere, so che ti è difficile, ma devi farlo,
altrimenti avrai sempre scontri senza nessuna ragione vera.

Sappi che ogni tuo gesto d'amore,
è come se fatto al tuo Gesù, amato e rincuorato
e ogni privazione tua a Lui sarà gradita
e offerta da Me in un vassoio d'oro, poiché ad un Re si offrono solo cose belle.

Ho capito Mammina cara, ti riferisci alla esperienza di "N.N."
Sì figlia, è proprio così che funzionano le cose:
mettile in pratica e pentiti della tua reazione indisponibile nei confronti della zia.

Chiedo veramente perdono poiché so le sue condizioni, eppure questo mio caratteraccio
vorrebbe cambiare le cose anche se non è più possibile e lei non mi può capire
che lo faccio anche per spronarla a parlare, ma tutto è inutile,
devo capirlo io e sono io che devo cambiare, facendo finta di niente.
Aiutatemi vi prego e grazie per avermi ripreso nel mio modo di reagire.

Sì, si deve fare come se non parlasse e fare le cose che sai che sono necessarie.
Io non ti abbandono, ma ti vengo in aiuto sempre.

Madre Maria, nostra Ausiliatrice hai una parola di conforto per la signora N.N.,
senza lavoro e le figlie da crescere da sola?
Ti presento anche tutti quelli che chiedono preghiere e intercessioni scritti nel libro,
Madre degli Afflitti prega per noi.

Figlia devi dire, a N.N. che nulla va perduto di ogni dolore passato sulla terra.
Ogni dolore sarà una cesta da portare a Gesù.

Niente la turbi, Io le sono accanto e vedo il suo sacrificio,
presto troverà lavoro (1) ed Io farò in modo che sia equamente ripagata del torto subito.
Nella grazia del Signore trovi conforto e giustizia,
in quella dell'uomo non speri mai:
è subdolo e ipocrita non deve assolutamente rendersi giustizia,
lasci perdere e nella preghiera continui a sperare e a trovare conforto.
Io la Madre di tutti i popoli giusti o non giusti "sono tutti figli miei"
la benedico e la proteggo, nel Nome di Gesù la benedico. Amen
Figlia resta con Me in preghiera.
[Ho capito di dire 10 Ave Maria un Padre Nostro e un Gloria
e dissi poi la mia richiesta di pentimento e sentii suggerirmi]:
"Per i dolori sofferti
per i martiri
per il sangue versato
ricoprimi, lavami
e rendimi degna di riceverti e di portarti."

[Allora mi sono resa conto ancora più del mio agire sbagliato … atto di dolore…]
……………………………………….
(1) Dopo qualche giorno, trovò un nuovo impiego

21 settembre 2000 ore 1.40

Maria Santissima:
[La Mamma mi chiede]
Figlia, vuoi scrivere per Me?
Eccomi, Maria Vergine Immacolata, Madre nostra,
è con tanto amore che accetto queste Tue parole.

Sì, figlia cara, lo so, ed è per questo che stanotte voglio Io dettarti una lunga catechesi.

I tempi, cara figlia, stanno volgendo al termine permesso al nemico,
ma a voi ora tocca la battaglia più aspra,
perché vi troverete spesso a dover combattere
con chi si trova a dimenare la coda ancora per poco.

Affrettatevi a convergere le vostre forze in un unico obiettivo, stare con Dio.
Lui solo è la salvezza: Lui solo è la speranza
.
A nulla valgono le vostre iniziative se a Dio non conviene.
Dovete essere tutti manovrati dal Divino Volere e non dal nemico.

C'è tanta confusione, figlia, l'accorrere di qua e di là a nulla vale
se non si mette il tutto a servizio dell'Altissimo.
A cosa serve essere di continuo in pellegrinare se lo scopo è la gioia del viaggio,
il pregare sì, ma poi? Tornano cambiati?
Non si soffermano a capire se è volere di Dio l'essere continuamente in giro per il mondo.

Vedi, figlia, Mi compiaccio: tu l'hai capito e come te tante altre persone.
L'essere sempre via non giova alla fede, la fede è starsene anche a casa,
accettare la croce e pregare così:

"Signore, mio Gesù e Maestro ti affido tutto il mio essere, il mio operare.
Fai di me quella persona che Tu vuoi che io diventi:
mi lascio da Te aiutare a capire
che cosa posso fare per migliorarmi, per essere come a Te piace,
di modo che tutto il mio agire sia frutto d'amore verso Te.
Accoglimi nella schiera dei diletti figli, i quali Tu condurrai alla Gerusalemme Celeste,
adornati di bianche vesti e coronati di luce divina.
Entra nei nostri cuori e spalanca la porta ancora socchiusa,
perché la Tua potente luce possa penetrare nell'intimo
e mettere in luce se c'è qualche angolo ancora sporco."

Io, la vostra Mamma, sarò ben lieta di ripulirvi: voi tutti siete i miei adorati figli!

Vi state preparando da tanto, ma l'attesa ormai è alla fine.
Il traguardo figli, il traguardo è faticoso,
ma se voi non distraete i vostri interessi con viaggi inutili,
ma ponete la vostra fede al primo posto,
capirete l'importanza della preghiera
nel raccoglimento e nel nascondimento tra le mura e tra di voi.

Figli miei, Io vi amo, vi amo talmente tanto
che me ne starei tra voi ogni momento, ogni istante.
Quando chiamate Io vengo, vengo sempre,

ma a volte voi non siete in sintonia con la preghiera
e allora non Mi sentite, ma se la preghiera è silenziosa, non distolta dal fine,
ossia rivolta a Dio per intercedere per i fratelli e per voi e la vostra famiglia,
ecco, ecco che allora Cielo e terra pregano assieme e assieme offrono al Padre.

Figlia mia, sei stanca?
Tu lo sai, cara mamma, ma le tue parole mi scorrono così meravigliose,
così dissetanti, che gioisco e ti chiedo continua se è vostro volere.

Figlia, la fede sta in te, la luce è entrata in te,
continua questa tortuosa strada, ma la faremo assieme.
Tu conosci le mie orme e Mi segui, avanti sempre con forza e con coraggio
che il premio vale la prova e la supera di gran lunga.

Tu sai che Gesù disse ai Suoi discepoli:
non dovete preoccuparvi di che cosa mangerete,
né di quello che accadrà, vi aggiungo Io,
perché Dio sa, e Dio conosce tutto: le vostre necessità e le vostre preoccupazioni.

Ma vi dico, non preoccupatevi per voi,
preoccupatevi piuttosto dei vostri figli, dei vostri fratelli,
e quindi date l'esempio, sostenete qualche momento di conversazione con loro,
cercate di istruirli su che cosa vuole Gesù.

Gesù vi vuole con Lui, vi vuole santi, abbandonati al Suo insegnamento
e al Suo "trovarvi", perché tanti ancora lo cercano e non sanno come fare.

Stategli vicino, con amarezze, con gioie, con timore, ma con fermezza,
saldi nella Sua Volontà, nella Sua obiettività
che è quella di avere tanti discepoli tutti pronti a seguirlo, ad ascoltarlo
ed a imitarlo anche sulla croce, se questo verrà chiesto.

Ecco, figlia mia, così avrai materiale per catechizzare e farai felici tante altre anime.
Non manchi mai la tua disponibilità nell'accogliere e nell'ascoltare
e nel silenzio dare parola di discernimento.

Ci vuoi a M….., Vergine dell'Eucaristia?
Sì, figlia, vi aspetto anche se saranno già brutti giorni.
La mia protezione non vi mancherà,
ma sarete bersagliati da prove, che supererete con tanta prudenza e silenzio.
Pregate nel silenzio, il chiasso non fa per voi.
Vi benedico con tanto amore, vi stringo tutti tra le mie amorose braccia e vi difendo.
Abbiate tanta, tanta, tanta voglia di cielo e lo otterrete. Amen".


5 ottobre 2000 ore 22.30 In preghiera con il gruppo

Maria Santissima:
"Figlia, la pace sia con voi.
La Mamma è con voi, miei cari figli,
è la vostra cara Mamma che vi sta baciando uno ad uno e vi aiuta a santificarvi.
Nella vostra vita avrete ancora qualche sofferenza, ma sappiate accettarla con amore,
un amore che vi porterà alla Redenzione con Cristo.

Egli è morto per tutti voi,
ma si accontenta che voi ne siate corredentori a questo Suo sacrificio.

Vi è permesso lamentarvi perché in voi c'è lo spirito, ma c'è anche la materia
e questa a volte fa sentire il male in profondità.
Ma vedete figlioli miei, la vostra vita è stata plasmata anche dalla Divinità
e questa parte che sta in voi, vi porta a essere figli di Dio anche sulla croce.

Quella piccola croce che portate sarà la vostra salvezza,
sarà quella che giustificherà le vostre piccole mancanze
e vi redimerà dal peccato commesso.

Figlia cara, esprimi come meglio puoi il sentimento che senti (1)
e dì loro che questo, è ciò che sento per loro.
Vi amo e desidero per voi ogni bene.
Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen".
………………………………………
(1) (Quello che ho sentito, era un'inondazione d'amore talmente forte da sentirmi mancare.)


24 novembre 2000 ore 21.37 Assieme al gruppo di preghiera

Maria Santissima:
Figlia mia, sono con voi da subito e in te ho partecipato alle preghiere.
Grazie figli Miei. Grazie per queste piccole gioie,
che sono immense perché sono semplici, ma sincere.

Vi ringrazio, perché riparando a tanti peccati, accentuate in voi la grazia.
La Grazia è dono di Dio e in voi sta questa grazia, perché effusa dallo Spirito Santo.

Domani, domani figli Miei chiedete, chiedete senza timore
e abbandonatevi alla Volontà di Dio.
Starò con voi per aiutarvi a superare le contrarietà che il nemico vi mette nella giornata.

Vi difenderò e vi proteggerò.
Siete Miei figli, a Me consacrati e sono felice tra voi,
perché so che Mi cercate con il cuore e non solo a parole.

Io, la Vergine dell'Eucaristia Mi compiaccio che presto
sarete in una chiesa in adorazione a Gesù Sacramentato.
Starò al Suo fianco e vi guarderò uno a uno, vi sorriderò e vi bacerò sulla fronte.

Grazie Mamma.
Figlia mia, grazie per questa tua disponibilità.
Accertati che nessuno riceva lo Spirito Santo senza essere in grazia.
Grazie a tutti voi. Vi benedico. Amen nel nome di Gesù.

1 dicembre 2000 (sera tardi)

Maria Santissima:
[Abbiamo fatto la prima adorazione con il gruppo il 1° venerdì del mese

nella chiesa di ………Ore 20.15 adorazione . Ore 21 S.Messa.
]
Figlia mia grazie, grazie, grazie, siete venuti in tanti, vi aspettavo, sono felice.
Inconsueto in quella chiesa la presenza di così tanti figli in adorazione,
che meraviglia per Gesù!
Ero trepidante in attesa, ma la serata è stata una vera festa.
Lascia che io esprima il Mio grazie, perché se ogni chiesa fosse in perpetua adorazione,
sarebbe la salvezza dell'uomo;

ma così non è, e allora dobbiamo accettare quello che il Cielo manda.
Noi siamo i coeredi del Cielo e niente ci potrà far desistere dalla Adorazione al SS. Sacramento.
Gesù, figli miei, è e deve essere al primo posto.
Tutto deve essere assoggettato attorno a Lui.
E' grandioso il Suo intervento in ognuno di voi.
Potete essere certi che ogni sforzo fatto per Lui,
verrà ricambiato in centuplo nei vostri confronti.

… * …ti affido il mio Gesù, abbine cura e amalo. Amalo come non mai!
Mi sento intenerire quando sento che lo amate e lo proteggete, come è giusto che lo sia.
Vi ritengo figlie perfette per il ruolo che avete.
Sperdete sempre la vostra volontà nella Sua e vivrete saggiamente con tanto discernimento.
Alleluia. Vi amo, E desidero per voi ogni bene. Amen nel nome di Gesù!
Vi benedice Maria, Madre vostra.



8 dicembre 2000 ore 22.00

Maria Santissima:
"Figlia mia grazie, grazie a voi tutti.
Figli cari, so che Mi amate ed è bello vedervi riuniti in preghiera con Me e per Me.
Vi amo di infinito amore e desidero per voi solo cose belle.

Siate timorosi per Dio, non fatelo soffrire.
Lui vi vuole santi, vi vuole tutti in Paradiso,
nel posto in cui Gesù ha predisposto la vostra nascita in cielo.

Vi amo, figlioli miei.
Non staccate le vostre menti dalla preghiera;
rimanete spesso in comunione tra voi.
Estenderò il mio manto per coprirvi da ogni pericolo che incombe,
ma voi non temete, figli, perché sempre sono con voi.

Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.
Maria Madre Vostra, la Vergine sempre Immacolata.
Grazie Mamma.

28 dicembre 2000 - Santi Innocenti

Maria Santissima:
"Figlia Mia cara, sono con te. Amen!
Lode e gloria a Te, Mamma.
Finalmente dirai, ma io sono sempre qui con te anche se non manifesto il mio dire,
Io sono con voi sempre.

Questa casa Mi è tanto cara, perché in essa si prega
e si vive l'amore come insegnato da Gesù, il Figlio di Dio,
che ora ritorna per salvare il mondo da un abisso,
in (da) cui da solo più non può risalire.

Figli Miei, non siate tristi, ma siate gioiosi,
perché questo Natale vi ricorda la venuta di Gesù Salvatore,
il Mio Figlio Gesù che ama senza porsi tanti "se", o tanti "ma chissà se…".

Vedete figlioli Io sono pronta per scendere al suo fianco per portare la gioia e la pace
e voi non vi dovete preoccupare, poiché ora è il momento in cui la storia cambia rotta.

La storia di 2000 anni fa si ripete e ripeterà anche la Resurrezione di anime
che dormono il sonno del torpore della fede.
Risplende in cielo una luce fulgida, una luce che irradia la pace e l'amore.

Figliola cara, accetta alcuni dissapori con tanta pazienza e soccorri i bisognosi di fede,
una fede viva, accesa dal fervore che viene dalla forza interiore
e questa viene alimentata da Gesù Eucaristia.

L'Eucaristia deve sempre essere al primo posto,
nulla deve offuscare il chiarore di Colei che dà vita eterna. Amen.

Ti benedico e benedico tutti coloro che concorrono a far sì che il mondo cambi.
Speriamo presto. Vergine Immacolata.

Sì, figlia, sarà presto.
Attendete in preghiera, in unità di preghiera, perché la lampada sia accesa e ben visibile.
Mentre il mondo si immerge nel benessere del vizio e dello sfizio,
voi aspettateci con fervore di preghiera.

Sentite nell'aria qualcosa che sta cambiando e l'animo riconosce il tempo.
Non siate in ansia, non sia turbato il vostro cuore,
ma sia abbandonato alla sorte e al privilegio, che Iddio vi ha riservato.

Vi benedico, nel Nome di Dio Padre, di Dio Figlio, di Dio Spirito Santo. Amen!
Alleluia. Gloria a Gesù!

31.12. 2000 ore 24.00

Gesù:
Figlia Mia, la serata è stata meravigliosa in vostra compagnia.
Rimanete con me sempre!

Io sono presente in voi, con voi: siete miei figli e a Me consacrati.
Assieme pregate, assieme offrite e rendete grazie; Io vi amo di infinito amore.
Siamo ad un bivio della storia umana, e la vostra vita è legata alla Mia
in maniera incredibilmente forte, umana e divina.

La Mia grazia in voi vi aiuterà ad affrontare i momenti bui, non sentitevi soli, figli!
Io non lascerò prevalere su voi le forze degli inferi.

La Mia Mamma vi sta plasmando e vi ama in maniera così grande
che nessuna mamma terrena può amarvi in eguale maniera.

State sereni, Io vi amo e vi benedico.
Vi amo, figli miei cari, e desidero da voi essere amato e onorato come a Dio conviene.
Vi sono vicino in modo così unico da essere all’unisono con voi. Amen!
Gesù Redentore. Grazie Gesù.

2001

18. 04. 2001 Mercoledì ore 22, 30

Maria Santissima:
[Con due fratelli di preghiera abbiamo pregato il Santo Rosario
e la Madonna era con noi, e alla fine dice:]

“Figlia Mia adorata, grazie per aver ascoltato la mia richiesta.
Sono la Vergine dell’Eucaristia
e vengo a voi per benedirvi e benedire con voi i vostri cari.

Vi ringrazio perché avete pregato con Me.
Io vi sono sempre accanto e desidero per voi ogni bene.
Siate nella gioia e aspettate fiduciosi l’arrivo del mio Figlio Gesù che verrà nella gloria.
Vi attendo tutti alla dimora che Dio Padre ha per voi tutti predisposto,
e vi ha preparato ad ognuno un posto meraviglioso.

Ogni vostro pensiero Io conosco,
e non sono felice quando vedo i miei figli allontanarsi da Me.
Io sono Madre di voi tutti, e non gioisco se un mio figlio
turba il suo cuore con dubbi e perplessità infondate.

Fratelli, Amate e siate caritatevoli con tutti.
Vi amo e vi abbraccio: Maria Madre vostra. Amen.
[Poi dice Gloria… allora abbiamo detto il Gloria, tre volte.]
Grazie Mamma!

09. 05. 2001 Mercoledì ore 3, 20

Gesù:

Figlia vuoi scrivere per Me? Sì, mio Gesù, Sì eccomi!
Figlia mia cara, sei serena nonostante gli attacchi del nemico: Mi compiaccio!
Sopporta figlia, sopporta e avrai avuto la gioia di salvare anime. …

Ora ti voglio dettare Parole di Cielo.
Siamo vicini, molto vicini ai giorni più tristi e più bui,
dove ogni anima fedele dovrà saper accettare e offrire,
essere tormentata,
ma allo stesso tempo saper combattere con l’arma del Santo Rosario,
e con tante altre preghiere che man mano vi sgorgheranno dal cuore.

Siete, figli cari, i miei apostoli e, come tali,
dovrete affrontare prove con sacrifici con determinazione,
avendo con voi Gesù, ancora di salvezza.

Non siate paurosi, ma ben decisi nella battaglia che ora si scatenerà.
Voi sapete, voi conoscete, voi dovrete combattere e vincere.

Ancora non capite, ma tra poco avrete chiara la situazione.

Per Domenica mi chiedi come andrà?
Sarà una giornata di preghiere e canti, tanti canti, perché il Cielo sarà aperto sopra di voi,
e canterà con voi le lodi e i canti a Dio vostro Padre.

Maria, vostra Corredentrice, sarà con voi e vi aiuterà.
Sempre è con voi, tu lo sai, sarà pronta a donare grazie.
Abbandonatevi tra le sue braccia di Madre amorosa,
e avrà tanta gioia nell’esprimervi quanto sia felice del vostro pellegrinare.
La sentirete tra voi, alcuni percepiranno la Sua presenza,
ma siate semplici, semplici bambini che vanno a trovare la loro Mamma.

Ora sai che le votazioni sono importanti: non mancate, insegnate e consigliate.
Vi benedico, vi amo e vi guido.
Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.
Grazie Gesù, ti amo!

01. 05. 2001 Venerdì ore 3, 40

Gesù:

Figlia Mia Grazie, ascolta il mio dire! Eccomi sono pronta!
Ciao mia cara e amata figlia, sei sveglia e attenta al mio dire!
“Eccomi”, sia la tua parola sempre!

Attenta ora, ascolta bene queste Mie parole di verità.
Io, il vostro Dio, sono felice che siate uniti nella preghiera anche notturna,
e questo aiuta molti vostri fratelli.
Siate sempre accorti ai loro bisogni, offrite e tendete loro la vostra mano
per aiutarli nel cammino che si fa sempre più difficile, arduo,
e indicibilmente degno di ottenere da Dio grazie infinite.

Siate sempre in grazia, e grazie otterrete per voi e per i vostri fratelli.
Amici Miei, vi amo e sono contento di come state rispondendo al Mio richiamo.

Sono eternamente con voi e vi esorto a proseguire in questa strada stretta e tortuosa,
che però porta alla salvezza, e che non è difficoltosa

se fatta tra le braccia amorose della Mamma Maria,
la Vergine dei Dolori, Madre degli afflitti e dei peccatori.
Ella vi sostiene, perché tutti figli suoi siete, e vuole che ogni suo figlio si salvi!
È con voi e vi istruisce e vi ammonisce:
siate dei figli obbedienti anche quando vi indica la strada stretta!

Siate abbandonati al volere e al piano che Dio ha su di voi.
Dovete imporvi di non ascoltare altro che non sia richiamo interiore di Gesù e di Maria,
che insieme vogliono la vostra salvezza e vi indicano come arrivare ad essa.

Vi amo, vi abbraccio e voi abbracciatemi anche sul legno della Croce.
Vi esaudisco, e vi riprendo quando state sbagliando.
State ben aggrappati figlioli miei,
perché quando imperverserà la tempesta cercherà di strapparvi da Me.

Vi amo figli, vi amo e dono continuamente amore a voi e ai vostri cari figli,
nessuno voglio perdere, proprio nessuno.

Vi benedico. Amen, Alleluia!
Figlia mia, ti ringrazio perché sei stata attenta alla mia voce interiore,
e hai aspettato fiduciosa il mio finire.
Ti benedico e ti abbraccio: Il tuo Gesù Redentore.
A stasera. Amen!
Grazie, Gesù mio Redentore! Amen.

27. 05. 2001 Domenica ore 18, 00

Gesù:
Gesù ti amo, sperdi la mia volontà nella Tua e dammi la Tua per vivere

Figli cari, sono con voi, vi benedico, vi benedico, vi benedico!
Amatemi, riparatemi, nascondetemi, siate cauti!

Il nemico vi perseguita, il nemico vi sta alle calcagna,
ma voi difendetevi con la preghiera.

Siate uniti, ve lo ripeto, uniti sempre, non disperdetevi, rimanete nel Mio gregge.
Io sono il buon Pastore, vi conosco, vi amo per quello che siete,
con le vostre imperfezioni, con i vostri pregi, con i vostri difetti,
ma Io vi cambierò, vi farò portatori di Gesù come voglio Io.

Grazie, perché vi siete offerti, la sofferenza non mancherà,
ma Io sarò con voi e vi sosterrò, cammineremo insieme, insieme vinceremo.
Figlioli Miei, figlioli beati, vi amo talmente tanto, che solo a guardarvi mi commuovo.
Grazie Gesù, grazie per queste parole, dacci conforto sempre, sii nostro sostegno.

Miei cari, il mio sostegno non vi mancherà mai, non abbiate timore:
vi illumino le vostre facce, vi guido per la strada stretta,
una strada in salita ma in cima ci sarà la luce, tanta luce.
Vi voglio puri nell’anima, nel vostro comportamento, nel vostro pellegrinare.

Purificatevi, purificatevi sempre!
Le grazie non mancheranno neanche ai vostri cari che avete nel cuore.
Affidateli alla Mamma, ci penserà lei a portarmeli.

Vi voglio obbedienti figli, obbedienti! Obbedite al Padre che ama i figli,
e anche se costa a volte sacrificio, sofferenza,
sappiate che è per il vostro bene, per la vostra salvezza.

Vi edificherò, non resterete delusi. Vi amo, moltiplicate le vostre gioie dicendo sempre:
“Sì, eccomi Gesù, sono pronto! Sono pronto a fare la Tua volontà e non la mia”.
Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.
Grazie Signore Gesù!

Vi benedice anche Maria, la Madre vostra, anche Lei è con voi,
vi ripulisce, vi rende gioiosi, vi rende amorevoli agli occhi di chi vi vede,
perché emanate luce, la luce che Io vi dono.
Vi desidero perfetti e lo diverrete. Amen
Maria vi benedice nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

23. 06. 2001 ore 0.10 Sabato

Maria Santissima:
Figlioli miei, grazie, grazie per essermi stati accanto!
Siete i miei bambini, vi accudisco sempre, quanto bene vi voglio!
Siate sempre come bimbi gioiosi, sereni e fiduciosi,
fiduciosi in quello che Gesù vi sta dicendo da tanto.
Non abbiate timore, Io vi proteggo, vi amo tanto, desidero salvarvi tutti
.
Figli cari quale gioia mi state dando!
Nell’Eucaristia avete tutto di me, tutto, tutto trovate là!
Non c’è niente che possa darvi maggior gloria, maggior pace dell’Eucaristia!
Queste cose non cercatele nel mondo,
il mondo è pieno di brutture ormai, deve per forza cambiare,
non può continuare così!
Siate sereni, avverrà presto, ma passerà presto.
Tante preghiere sono giunte al trono di Dio e per questo vi ringrazio,
ma non stancatevi, continuate!
Continuate la preghiera, la Messa:
Cibatevi del Cristo, Colui che vi salva, che vi ha redenti!

Vi amo, voglio portarvi tutti con me nel Regno del Padre.
Vi benedico, vi benedico! Amen.
Grazie Mamma, ti lodo e ti ringrazio.
Figlia Mia è da tanto che mi aspettavi, ma Gesù decise così!
Ciao a presto!
Grazie!
30. 06. 2001 ore 23.10 Sabato
[Nell'anniversario di Ordinazione Sacerdotale]
Maria Santissima:
Figli, sono la Mamma!
Non potevo mancare, ero attesa,
lo sapeva il suo cuore, mi aspettava!
Sono con voi, vi benedico tutti, vi voglio tanto bene, rimanete uniti.
Il mio cuore di Mamma vi accoglie tutti,
e brama il vostro amore, la vostra compassione per ‘mio figlio’.
Ascoltatelo, beneditelo, aiutatelo, ha bisogno di voi!
Donate questa ‘margherita’, fatela vostra
e possiate portare frutti, frutti di amore, di pace, di bontà.
Abbiate nel cuore tutti i miei figli sacerdoti!
Io li amo tanto, sono nel mio cuore,
ma poche sono le persone che pregano per loro!
Non abbandonateli, hanno bisogno più di voi!
Rimanete uniti, ve lo ripeto, siate uniti, pregate per i sacerdoti!
Offrite digiuni, offrite penitenza, farà bene a voi, e darà conforto a loro.
Vi benedico figli miei, vi benedico, desidero per voi ogni bene amen. Grazie Mamma!
Continua Gesù:
Sono Gesù!
A te, mio sacerdote:
continua, continua ad essermi fedele!
Io ti sono accanto,
uso le tue mani,
uso la tua voce,
uso tutto di te.
Grazie figlio mio, ti benedico. Grazie Gesù!
Figlia mia siate nella gioia, aiutateci, aiutateci a salvare anime!
Pregate, pregate assieme!

Vi benedico nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.
Lode e gloria a te Gesù!
04. 08. 2001 ore 13.05 Sabato
Maria Santissima:
Figlia mia non preoccuparti: tu scrivi, Io ti farò capire.
Io sono con voi e vi abbraccio tutti, vi sono vicina,
e come posso dimenticare i miei figli!
Voi siete Miei da tanto, e il vostro fervore è vero amore.
Non abbiate timore di essere soli nel momento della prova,
perché, se voi invocherete i nostri Nomi,
Noi
[La Triade], verremo a voi per esservi di aiuto e di sostegno nei momenti bui.
Siate sempre nella gioia e ogni vostro agire sia sempre nella grande visione del “poi”,
quando ogni figlio diletto sarà preso e portato nella Gerusalemme Celeste,
e ogni vostro desiderio sarà solamente rivolto a ciò che a Dio piace:

per donare amore, solo amore, e tra i fratelli ci sarà solo pace e amore,
e in voi ogni cosa terrena non avrà più il valore che ha ora.
Si, figlioli miei, rimanete nella gioia e nell’amore,
non scendete a compromessi con il nemico!
Vi benedico e vi ringrazio per essere venuti a trovarmi. Amen.
La benedizione della Santissima Trinità scenda su tutti voi. Amen.
Ti amo figlia, e desidero per te ogni bene.
Continua la tua missione e scoprirai le meraviglie,
che Dio ha predisposto ai figli che sanno amare.
Ti saluto e ti abbraccio, Maria Madre tua. Amen.
Madonna miracolosa delle rose prega per noi e grazie per le grazie che ci concederai.

05. 08. 2001 ore 18.45 Domenica
Maria Santissima:
Sono la vostra Mamma, vi benedico figlioli, siate nella pace!
Mio Figlio vi ama tanto, vi vuole salvi!
Il Suo è un disegno grandioso,
un disegno di cui voi non potete neanche immaginare la grandezza, l’onnipotenza.
Siate abbandonati, non preoccupatevi di niente: né del domani, né dell’oggi.
Se siete nella Divina Volontà, non dovete porvi nessuna domanda.
Nessuna parola dovrà uscire da voi che non sia Parola di Dio,
nessun gesto deve nuocere al prossimo.
Una parola, una carezza è una gioia che date al fratello:
sia la Parola, sia la carezza di Gesù,
sia la carezza della Mamma che ama il suo figliolo, questo sia il vostro agire!

Tenerezza in ogni cosa, Misericordia in ogni parola!
Ogni discorso vano rifiutatelo, non porta frutto!
Cercate di accumulare i tesori del cielo,
quelli della terra a nulla valgono, non servono a niente, lo capite questo?
Il vostro abbandono sia totale!
La prova per voi non sarà così dura, perché in voi ci siamo Noi, non dovete temere!

Lo Spirito Santo vi cammina accanto, é con voi in ogni momento.
La luce é entrata in voi, quella luce che rischiara le tenebre del male,
e vi farà vedere dove sta il male, di modo che non possiate sbagliare.
Avete ricevuto il dono del discernimento,
è una cosa preziosa figlioli, da saper utilizzare bene.
Non disprezzate i doni, questi sono i tesori, i tesori che dovete accumulare!
Chiedete, vi è stato detto, chiedete ed otterrete, bussate vi verrà aperto!
Questo succederà ai figli che credono, ai figli che amano,
ma che amano con l’amore del Padre, con l’amore della Madre.
Il mondo è tutto marcio, continuerà così ancora per poco.
State saldi, saldamente uniti a Noi, non abbiate paura!
Vi benedico, vi amo, vi dono il mio conforto, vi dono la mia pace, la mia Maternità. Amen.
Grazie Mamma e auguri, perché è il Tuo compleanno.
Sì figlioli è il Mio compleanno, ve ne siete ricordati.
Gioisco per questo, gioisco dei miei figli, vi ringrazio, arrivederci!
10. 08. 2001 ore 22.00 - Venerdì * Cenacolo
Gesù:
Eccomi Signore … nel Tuo nome!
Resta nella pace figlia.
Io sono con voi per portarvi pace, per portarvi l’amore, vi dono tanto amore!
Vi sono grato perché voi rispondete ai miei richiami.

Ora, come non mai, c’è bisogno di preghiera!
Siate uniti, ve lo continuo a ripetere, siate uniti nella preghiera,
anche se lontani, uniti tra di voi in simbiosi,
un unico canto, unica preghiera deve salire a Dio;
nessuna altra preghiera che non sia la Volontà del vostro Padre!
A nulla sono serviti tanti richiami, per tanti vostri fratelli!
Ora sarà il momento in cui dovranno decidere se per Me, o per il nemico ribelle!
Sta facendo tanto male nel mondo!
Come fanno a non accorgersi che quello che succede non è Volontà di Dio!
E’ il peccato fratelli, è il peccato che scatena tutto questo!
Il marcio che c’è puzza, puzza e sale a Noi. Ora bisogna dire basta!
Troppe anime si perdono, troppi figli mi vengono strappati:
non ne posso più nel vedere quanti muoiono per le strade,
si uccidono, vengono uccisi!
Dove è andato a finire tutto quel bene che Io ho predicato?
Potrete mai capire quanta amarezza abbia Io dentro?
Questo è il comportamento di tanti uomini.
A cosa è valsa la mia morte?
Non posso ora morire di nuovo, ora tocca a voi!
Aiutatemi!, pregate!, non stancatevi!
La preghiera notturna vi chiesi, continuate!
Siate fiduciosi che Io colgo tutte le vostre preghiere.
Tutte le persone che vengono affidate alla Mia Mamma
arrivano a Me con le preghiere.
Lei le porta come Madre amorosa, preoccupata per i suoi figli.
Non chiedete guarigioni, non chiedete cose vane,
ciò che conta è la salvezza della vostra anima!
Se vi perdete è solo perché voi lo volete.
Rimanete con noi, Gesù, Maria e Giuseppe.
La famiglia, dove è andata a finire la vera famiglia?
Non esiste più, i figli si ribellano, i genitori si separano: dov’é l’amore?
C’é solo odio, cattiveria, egoismo, come potrà crescere quel figlio?
E’ allo sbando, non ha direzione, non ha chi lo sorregge!

La colpa cadrà sui genitori, lui non ne ha colpa.
Riflettete, figli miei, riflettete, insegnate l’amore, portate la pace.
Presto dovrete predicare a tutti, tanti ne avranno bisogno, siate pronti a questo!
Tanti fratelli cercheranno la Parola, vorranno saperne di più, qual’è la verità:

D ove sta Dio? Io non lo ho incontrato - diranno -
io non lo ho visto, non lo ho sentito: perché non era con me?
Non é vero, Io sono sempre con tutti!
Ma se loro non aprono il cuore, cosa posso fare Io?
Sono rammaricato, quante parole dettate invano!
Gridate, figli Miei, gridate che Dio li ama, che Dio esiste,
non corrano dietro a fantasmi che non esistono!
Ogni parvenza umana finirà come neve al sole!
Tutto si scioglie, tutto sparisce, resterà il vuoto, resterà il nulla,
ma Dio sarà con voi! Chiamateci, chiamateci!
Gesù, Maria e Giuseppe, siano i vostri protettori sempre,
chiamateli nel vostro focolaio domestico perché aiutino la famiglia,
perché siano con voi nei momenti della prova.
Mi raccomando, senza timore abbandonatevi, pregate, digiunate.
Astenetevi dal fare cose che non servono,
rimanete in preghiera, vi porterà tanta pace la preghiera!
Fate del bene riempite le vostre ceste!
Vi leggo nei cuori, vi leggo il timore, non dovete!
Se siete con Me, che paura dovete avere?
“Io sono nella vostra barca”,
vi dissi, la vostra barca può esser la vostra casa,
può essere la vostra macchina, in ogni luogo dove vi trovate,
in quella barca Io sono con voi!
Le tentazioni ce ne saranno, non saprete cosa fare: dovete tornare alla preghiera!
Ogni cosa, ogni momento che avete libero sia preghiera!
Difendetevi, difendetevi dagli attacchi del maligno!
- Esorcismo? - pensate - Basta il Padre Nostro!
Sia detto con il cuore, con la mente, con tutto il vostro essere,
sia una preghiera sincera, sentita!
Il Padre vostro lo sentirà e vi proteggerà.

Vi benedico, figlioli miei, vi benedico tutti
nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.
Grazie Signore Gesù!
Rimanete uniti! rimanete uniti! Il gregge che è rimasto non deve disperdersi!
Aiutatevi a vicenda, aiutatevi sempre, avete una guida, seguitela! Amen.
Figlia cara non essere tesa né angosciata, tu sai cosa ti aspetta,
mi hai detto , non tornare indietro! Ti benedico. Amen.
Grazie Gesù ... stammi vicino!
12. 08. 2001 ore 11.30 Domenica
La Mamma:
Vi benedico figli! So che Mi amate, ed è per questo che sono qua.
Voi mi cercate, mi pregate e Io corro, non siete soli, ricordatelo!
Invocate Gesù, Giuseppe e Maria, siano i vostri esempi da seguire.
La vostra parola sia la Parola di Gesù, il vostro fare e il vostro agire!
Imitate anche Giuseppe nella mitezza, nell’amore, nella carità, nell’obbedienza;

il mio sposo, il mio sposo obbediente e casto. Sappiate trarne il meglio dagli esempi avuti.
Continuate la strada stretta,
continuate ad imitarci,
non allontanatevi dal gregge,
rimanete uniti.
Tra poco il mio manto vi avvolgerà tutti, sarete nella gioia perfetta, nella gioia del cielo.
Il Cielo ha dei grandi disegni su di voi!
Tanti figli si perderanno, questo è vero,
ma altri rimarranno al servizio del loro Re, del loro Redentore.

Non potranno pentirsi, avranno una tale gioia che già si sentiranno in Cielo
e una forza immensa li avvolgerà e li guiderà.
Siate esempio, siate esempio per altri fratelli!
Vi voglio bene. Vi amo figli miei e vi benedico
nel nome del Padre, della Madre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.
Grazie Mamma, grazie della tua benedizione, dell’amore che ci dai.
Vogliamo ringraziarti con la preghiera della ‘Salve Regina’,
ci doniamo a te e vogliamo essere tuoi e di Gesù nella Santissima Trinità
e abbandonati alla Divina Volontà..... “Salve Regina” ........(pregata)
Grazie figli cari, grazie per le preghiere che innalzate al cielo,
porteranno frutti, tanti frutti! Vi saluto. Ciao. Grazie Mamma!

24. 08.01 (ore 22.00 Gesù) Venerdì *Cenacolo
[Subito dopo un messaggio di Gesù, ha parlato la Mamma]
La Mamma:
Figli miei, inginocchiatevi davanti al mio Gesù ...
[Ci siamo inginocchiati tutti]...
Grazie! Adoratelo, amatelo, Lui solo è degno di lode, di onore!
Quanta tristezza in questi Tabernacoli:
Lo lasciano solo,
gli voltano le spalle,
sono cattivi, non lo amano, lo rinnegano.
Fatelo voi questo atto d’amore verso Lui! Ne ha tanto bisogno!
Ha bisogno di sentirsi amato!
Se sapeste quanto bene vi vuole,
ve ne stareste tutto il giorno davanti a Lui, ora lo sapete.
Tra non molto tornerà il mio Gesù, tornerà per voi, ma voi lo aspettate davvero?
Cosa fate nell’attesa? Lo pregate o lo insultate?

No figlioli, amatelo!
Non appesantite di più la croce! Se voi l’amate, la croce non pesa,
e quando si continua nel peccato diventa pesante, diventa insopportabile!
Non così la vuole Gesù! Lui ve la offre, ma è leggera, sopportabile:
perché non credete? C’è qualcuno che mette in dubbio?
State tranquilli, Gesù fa quello che dice, non rinnega mai la sua Parola.
Leggete la Bibbia, leggetela, approfondite, lì sta tutta la Verità!
Siate sereni, abbandonati, fiduciosi tra le nostre braccia amorose.
Vi ho insegnato un nuovo modo di farsi il segno della croce!
Io sono nella Trinità, sono nel vostro cuore:
in quale posto dovrebbe essere una madre se non nel cuore!
Vi desidero salvi figli, la salvezza dell’anima è ciò che più conta,
tutto il resto non conta niente, fa parte del mondo, del mondo che vi sta uccidendo.
Salvate lo spirito!
Pregate, pregate, pregate!
Non mi stancherò mai di ripetere questa parola: Pregate, pregate, pregate!
Vi benedico, vi abbraccio, vi do un bacio quale Madre gioiosa,
che vuol baciare suo figlio, sua figlia. Vi amo, a presto!
Grazie Mamma!
Tornerò!
26. 08. 2001 ore 17.00 Domenica
Gesù:
La Mia Mamma non vi abbandonerà, rimarrà con voi.
Lei è l’unica che dall’inizio fino alla fine
ha seguito la strada giusta senza deviare mai.
La Sua era una fede forte,
una fede che la portava a credere in tutto ciecamente.
Lei si è fidata e si è abbandonata: fatelo anche voi!
Non c’è bisogno di vedere, né di sentire, abbiate la certezza nel cuore, e questo vi basti!
Vi amo, vi benedico.
Gesù io credo in Te! Ed Io credo in voi!
07. 09. 2001 ore 22.30 Venerdì * Cenacolo
[Si ricorda un anniversario di Matrimonio]
La Mamma:
Eccomi Gesù! Fammi strumento del Tuo amore! [Ci siamo messi in ginocchio]
Grazie figli... mi è molto gradito!... fatelo sempre!...
Sono la Mamma che vi parla, non potevo mancare.
Questa coppia, come tutte le coppie del mondo, Io le ho benedette!
Non si disperda l’amore che dono, ma si espanda ai figli, a chi vi circondano.
Siate fedeli l’un l’altro, date esempio, siate sinceri sempre, non ci sia più discordia.

Afflizioni ce ne sono sempre, voi non causatele.
Vi voglio bene, vi ammanto con il mio manto,
vi accarezzo con la mia mano, vi do un bacio sulla fronte,
vi voglio bene!
Sorridete alla vita, gioite per il figlio che avete.
Le avversità si superano stando assieme, vivendo sia nel bene, che nel male,
nella buona e nella cattiva sorte: certo, non deve mai mancare Dio tra voi!
Cibatevi di quel Pane Sacro!
affrettatevi a gioire con i fratelli, con le coppie che incontrate, che accostate:
date esempio del vostro amore, della vostra fedeltà.
Devono chiedersi:
“Cosa c’è in loro, e cosa c’è in noi che non va?”.
Già dissi che tante parole non servono, si parla di più dimostrando l’amore,
dimostrando come si cammina assieme, come si superano i disagi e le avversità.
Serve poco parlare!
Siate felici figli miei!
Vi benedico e benedico tutti voi, nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.
Grazie o Mamma.
Figlia mia, non mancare mai, sii sempre presente:
nell’Eucarestia accostati, fai da mamma!
Io ero sempre presente e lo sono, ogni qual volta si celebra non manco mai!
Vi benedico. Amen!
Ti dono di essere Ancella di Gesù
09. 09. 2001 ore 8.20 Domenica
[In chiesa dopo la Santa Messa]
La Mamma:
Figlia Mia, ti ringrazio di esserti fermata a pregare con Me.
Abbiamo bisogno di anime che si offrono alla preghiera, al sacrificio.
Immolati a beneficio di tante anime,
e consacrati a Noi ogni giorno.

Abbiamo tanto lavoro da compiere e il tempo sempre poco,
perché le anime non si decidono per Dio, sono prese da tante cose,
ma Iddio sempre dopo, non c’è tempo per Lui!
Lui che le creò è messo all’ultimo posto!
Grazie per le tue lacrime, lasciale scorrere,
fanno tanto bene anche a te bambina mia.

Sii dolce mamma con chiunque il Signore ti pone accanto,
abbi sempre una parola d’amore e di conforto.
Non illudiamoci di poter ricevere grazie,
se prima non c’è pentimento del peccato commesso,

questo lo devono capire!
Ora figlia ti dono una grazia in onore alla Mia nascita.
Grazie Mamma.
Ti dono di essere Ancella di Gesù come lo fui Io,
disponendo il tuo cuore all’obbedienza
e al Sì dell’accettazione alla Divina Volontà,
di modo che tutte le tue azioni,
possano concorrere al beneficio di salvezza a tante anime.
Ti benedico solennemente unita al Mio Gesù e al Mio Sposo Giuseppe:
nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.
Figlia, la Divina Volontà opererà sempre in te i prodigi, che la fede riesce ad ottenere,
quindi adagiati alla sofferenza con amore.
Ti rendo ancora bella nel cuore,
perché ogni altra anima che incontrerai possa vedere in te la luce di Dio
e ogni operare capisce che è opera di Dio.

Nella Santissima Trinità metto la tua vita, abbandonati!
Ti benedico. Amen.
Lodo e ringrazio Te o Mamma, e la Santissima Trinità.
14.09.01 ore 23.10
Gesù:
Figlia, sono con voi, vi ringrazio per questa adorazione:
avete esaltato la Mia Croce, avete offerto il vostro ‘Sì’ …
………. ...
Alimentate la vostra fede con la preghiera,
non diminuitela mai, ma aumentatela!
Ogni giorno aumenta il male, lo vedete, e voi aumentate la preghiera!
Combattiamo assieme, aiutatemi!
Io vi voglio salvare, ma in questo momento il mondo è in mano al male,
il nemico combatte tutti i miei figli, non se ne salva uno!
Ecco perché vi dico di essere puliti,
di non abbandonare la preghiera, ma di aumentarla,

perché quando il nemico busserà alla vostra porta,
voi dovete ricordare la mia benedizione,
la benedizione che vi dà il coraggio e la forza per combattere.
Da tanto leggete Messaggi, da tanto siete avvisati delle cose che verranno:
non allarmatevi e non state neanche tanto a guardare;
quando avete sentito ritiratevi, mettetevi in preghiera,
e chiedete perdono per quelle anime che improvvisamente si trovano a giudizio.
Non hanno dato il loro cuore a Gesù, non l’hanno dato alla Mamma.
Lo sapete che si arriva a Gesù attraverso la Mamma!
Chi si è consacrato, sarà salvo, perché Lei non ne perde uno!
Bussate, chiedete ed otterrete: Ma liberi, liberi dal peccato.
Fratelli, vi amo! Benedico voi e le vostre famiglie:
nel nome del Padre, della Madre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.
Andate in pace.
Rendiamo grazie a Dio. Grazie Gesù!
Figlia mia, so che sei stanca, non mi dilungo tanto, voglio solo donarti una carezza.
Grazie per esserti offerta, grazie del tuo amore...
Figlia continua a farlo, ho bisogno di te.
Si Gesù, eccomi si compia in me la Tua Volontà.
12.10.2001 ore 23,00 Venerdì * Cenacolo
Gesù:
Grazie, perché siete qui raccolti nel mio nome!
Vi benedico, figli miei, vi benedico dal profondo del Mio cuore.
Come non mai sono triste, voi siete stanchi di aspettarmi.
Io sono stanco di vedere soprusi, inganni, dolori inutili,
quanto mi costa vedere i miei figli nel dolore, sono veramente addolorato!
Ne moriranno tanti, tanti, troppi per la cocciutaggine dell’uomo.
Non siete soli, voi siete con Me, Io vi proteggerò, ve l’ho promesso!
Non sia turbato il vostro cuore, ma sia continua la preghiera,
la preghiera che vi salva, che vi aiuta a combattere il nemico.
Riflettete bene alle Parole dettate, vivete i Messaggi!
La vostra vita sia di esempio per coloro che non credono,
e non mettono in pratica niente, solo se stessi.

Hanno distrutto tutto, tutto il bene insegnato!
Quanto male nel mondo, voi non potete immaginare!
Se solo poteste vedere ogni attimo,
ogni momento cosa sta succedendo nel mondo, inorridireste tutti quanti!
La malvagità, la crudeltà dell’uomo,
cosa è arrivato a fare neanche lo immaginate!
Ed Io ho insegnato l’amore,
ma questi non conoscono l’amore, c’è solo egoismo, odio,
la certezza che loro hanno è solo di quello che sanno fare.
Non cercano Dio,
cercano il potere, il denaro,
là sentono forza e credono di poter avere il mondo nelle loro mani,
ma si sbagliano, sì, si sbagliano: vedranno qual’è la vera Giustizia!
Dovranno pentirsi per essere salvi, se non lo faranno saranno persi!
Pregate, figli miei, pregate perché nessuno abbia a perdersi!
Vi sono vicino, vi aiuto nella preghiera.
Invocate gli Angeli, chiamate vicino a voi la Mamma:
vi ama tanto,
vi protegge sempre,
vi coccola, non la vedete, ma è così,
vi bacia,
vi accarezza,
vi dona tanto amore: Lei ama tutti e vuole salvarvi!
Ora mi ripeto, lo so, ma vi ritorno a dire:
“Siate uniti nella preghiera, ovunque siate, ovunque vi troviate pregate,
pregate uniti ai vostri fratelli, è bene fissare un orario, così l’unione è perfetta,
così la catena spezza la forza che viene dal male!”
E sarà pace, arriverà la pace nei vostri cuori e nel mondo,
ma prima il ‘tumulto’, vi sembrerà che il cuore vi si spezzi,
ma confidate in Me: è solo per il vostro bene.
Aiutatevi con la penitenza, con il sacrificio e con la preghiera.
Vi benedico, figli miei, vi benedico
nel nome del Padre, della Madre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Andate in pace.
Rendiamo grazie a Dio
Lodatelo il vostro Dio, lodatelo sempre. Amen.
Grazie Signore Gesù.
13. 10. 2001 ore 16.55 Sabato
La Mamma:
Figlia scrivi! Sei la Mamma?
Sì, sono la Mamma, abbandonati figlia, e scrivi.
Io la Vergine Immacolata, la Regina dell’Amore,
vengo a te per portarti consolazione e gioia:

non essere tesa e lasciati amare.
Perché c’è in me questa tristezza mamma?
Figlia mia, sei apprensiva e pensi a casa.
Hai voglia di piangere e non sei consolata: offri questo sentimento che ti affligge,
offrilo a Gesù, fallo fruttificare e altre anime troveranno beneficio.
.............. (...)...........................................
Figlia mia resta serena… Offriti, continua ad offrirti fiduciosa, Io ti sostengo e ti aiuto.
Sappilo, che una buona madre non abbandona mai nessun figlio,
a meno che non sia lui che se ne distacca.

Ora vi benedico e vi accompagno alle vostre case.

Rimanete uniti a Gesù e a Maria, nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.
Io Madre di tutto il mondo cattolico o non, abbraccio e amo tutti. Amen.
Grazie figli della vostra presenza. Amen. Grazie Mamma.
P*19.10.01 (ore 23.10 Gesù)
[Dopo un Messaggio di Gesù, interviene anche la Mamma:]
La Mamma:
Figlioli miei, c’è tanto dolore nel mio cuore!
Figli, siate uniti nella preghiera,
non stancatevi di dire il Rosario, è l’arma che vi ho posto tra le mani,
difendetevi nella battaglia: sarà dura, ma vinceremo!
Figli cari, gioisco perché siete uniti,
ma il mio cuore piange: quanti figli vedrò perdersi!
Abbiate coraggio!
Siete difesi dagli Angeli che vi circondano, dagli attacchi del nemico,
da tutto ciò che gira nell’aria, da tutto ciò che causa il male!
Non disperdetevi, mio piccolo gregge,
uniti, mi raccomando, uniti!
Vi amo, vi amo tanto, (vi) ho racchiusi nel mio Cuore!
C’è amarezza nelle mie parole,
ma vi amo, siete i miei bambini, i miei figli, coloro che mi aiutano nella battaglia:
e schiaccerò la testa del serpente, la schiaccerò col vostro aiuto!
Vi benedico, vi abbraccio uno per uno.
Il mio Sacerdote, la mia Ancella passeranno
a darvi la carezza, a darvi il mio bacio, la mia benedizione.
Vi voglio ungere, vi voglio segnare la fronte: sono il mio segno che vi difenderà,
tutti vi riconosceranno come mia schiera. Amatevi, amatevi, amatevi!
Ed ora vi benedico nel nome del Padre, del Figlio, e dello Spirito Santo.
Gli Angeli, gli Arcangeli e i Santi vi siano compagni
e vi guidino, vi aiutino, vi proteggano. Amen.

…………………………………………..
[Il Sacerdote e “l’ancella”, obbedendo alla Vergine Santissima,
passano e ungono sulla fronte, baciano e danno una carezza ad ognuno dei presenti.
Alla fine la Vergine Madre Maria, ancora ci parla:]
Cari figli, Ora vi mando per il mondo a salvare altre anime:
Portate la Parola di Gesù, portatela a chi è nel peccato, perché possa salvarsi:
voi sarete la loro àncora!

Se diranno di no, la colpa sarà solo di loro.
Voi parlate nel nome di Gesù, usate le Sue Parole!
Non occorrono paroloni, a volte basta una carezza e il nemico crolla.
Difendetevi con l’amore, l’amore vince ogni battaglia!
Vi benedico e vi aspetto a M… : è il mio Orto, il mio giardino preferito.
Sotto gli ulivi Mio Figlio ha sofferto, ha pianto e nessuno lo consolava.
Quando arriverete là pensate a queste parole.
Mentre passeggiate la sotto pregate dicendo:
“Gesù, io voglio consolarti, voglio amarti, voglio adorarti, onorarti!
Voglio essere uno per tutti, ti porto la preghiera di tutti.
La mia preghiera unita a questi fratelli,
sia quell’amore che nessuno ti aveva dato.
Ti lodo Gesù, ti benedico e la tua benedizione
scenda su tutti noi, sul mondo intero, sulle nostre famiglie,
in tutti quelli che portiamo nel cuore. Amen.
Così figlioli sia la vostra preghiera, perché uno possa portare l’amore di tutti.
L’amore che vi ho donato è grande, donatelo!
Vi benedico nel nome di Gesù, di Maria e di Giuseppe. Andate in pace!
Ti benedico figlia! Grazie!
21.10. 2001 ore 18.10 Domenica
Vieni Spirito Santo, riempi il cuore dei tuoi fedeli ed accendi in essi il fuoco del tuo amore.
Eccomi Gesù! fammi strumento del tuo amore.
La Mamma:
Figlioli miei, grazie per queste preghiere, per questo pellegrinaggio fatto con amore.
Sono con voi, vi abbraccio tutti, il mio manto vi protegge,
il mio sigillo che vi è stato donato, vi proteggerà dal male!
Affidatevi ai nostri due cuori: quello di Gesù e quello di Maria Madre vostra.
Non è un inganno figlioli, sono con voi!
Non si turbi il vostro cuore, rimanete nella gioia, nella pace; siate sereni, tutto andrà bene.
Offritevi, offritevi vi prego, ho bisogno di voi per combattere il nemico.
L’arma ce l’avete tra le mani! [Il Rosario!] Difendetevi nella battaglia!
Ardua sarà questa battaglia, ma vinceremo, vinceremo uniti!
Siate fervorosi nella preghiera, non lasciatevi distrarre;
ogni attimo che avete libero, sia per la preghiera!
Il vostro futuro è nelle mani di Dio.
Dio sa, Dio conosce, Dio opera, restate uniti!

Vi sembrerà strano, ma è bello e gioioso dirvi che sono felice, sono felice tra di voi!
Inneggiate al vostro Dio, al vostro Re, non lamentatevi delle debolezze umane.
Dio vi conosce, abbiate il coraggio di affrontare le realtà.
Riconoscete i vostri peccati, i vostri errori, pentitevi del comportamento sbagliato,
camminate nella retta via, camminate con Me!
Io vi guido, seguite i miei passi, vi porto tutti a Gesù!
Io sono il tramite, e a Gesù si arriva solo attraverso Me.

Mi ha donato a voi sotto la croce: Giovanni mi ha accettata, accettatemi anche voi!
Vi voglio bene, vi voglio tanto bene, vi amo tutti!
Amatevi, siate fratelli, siate l’ancora di salvezza per altri fratelli.
Portate la parola del Vangelo, leggetelo, rifletteteci su,
e mettete in pratica gli insegnamenti che vi vengono dati.
Siate dei bimbi abbandonati tra le braccia del papà e della mamma.
Il bambino piccolo non ha paura del pericolo, si sente sicuro tra il papà e la mamma.
Fate anche voi così!

Il vostro Papà e la vostra Mamma vi sanno accudire bene, non abbiate timore! Affidatevi!
Vi benedico con la benedizione del Sacerdote. Amen.
Grazie mamma! Sia benedetto il nome di Gesù, di Giuseppe e di Maria.
Sia lodato Gesù Cristo.
24.10.2001 ore 20.30 Mercoledì
Eccomi si compia la volontà del Padre.
La Mamma:
Figlia mia, sono la vostra Mamma! Vi amo, figlioli miei, vi ho visti commossi ieri sera.
Avete visto come è bello cantare, lodare, ringraziare:
si vive le armonie del cielo in questi luoghi di preghiera!
Siate coraggiosi, non vergognatevi, abbiate il coraggio di farvi vedere diversi.
I miei figli devono essere diversi!
Io insegno l’amore, la fedeltà, la tenerezza, la purezza, il rispetto reciproco,
tutte cose che chi segue il nemico, non rispetta, ma fa proprio l’opposto:
la cattiveria, l’odio, la vendetta, la persecuzione, l’invidia.
Siate diversi! Continuate questo cammino che avete intrapreso,
è la strada giusta, non cambiatela più, anzi portate altri su questa via!
Sarà faticosa, lo so, ma voi provateci!
Consacrateli e affidateli a Noi, saremo noi ad operare, a lavorare i loro cuori,
ma voi dovete gettare il seme!

Il germoglio crescerà, e se nel loro cuore c’è terra buona, porterà il suo frutto.
Pregate per i fratelli che non si perdano!
Tra poco, figli, i miei ‘bambini’ saranno perseguitati, la chiesa gli si rivolterà contro!
Poveri i miei figli, pregate per loro!
Ma loro mi seguiranno, mi seguiranno sempre!
L’hanno deciso nel loro cuore e non vogliono cambiare,
hanno capito che solo così ci si salva.
Ora resta solo fare la Volontà del Padre, non chiedere niente
e lasciare agire lo Spirito Santo.

Invocatelo spesso, come avete fatto oggi, sempre prima della preghiera,
prima di un incontro, prima di una conferenza, di una catechesi,
sempre chiamate lo Spirito Santo, e tutto andrà bene!

Abbiate fede e abbiate coraggio.
Vi abbraccio e vi benedico, nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.
Grazie, figli miei, grazie per aver riparato a tante offese fatte al Mio Gesù. Amen.
Grazie a te Mamma, vieni ancora a trovarci, usaci, facci tutti strumenti del vostro amore...
adesso e nell’ora della nostra morte, amen. Ti ringraziamo mamma!
24.10.01 In pullman, nel viaggio di ritorno del pellegrinaggio
Gesù:
Figlioli, Gesù è con voi! Non potevo, non potevo mancare!
Vi avevo detto che vi accompagnavo da Mia Madre, e l’ho fatto,
le promesse Io le mantengono, tutto è andato bene!
Vi accompagno alle vostre case, i vostri piccoli rifugi!
Il rifugio più bello è davanti al tabernacolo, lì si ottengono le grazie,
lì si ottiene la vittoria sul nemico! Oh! lui è potente sì, ma Io abbatto il nemico!

Figlia mia, lo so che sei stanca, ma sei stata brava!
Grazie, grazie perché li hai portati da mia Madre.
Sotto la sua protezione sta il rifugio perfetto!
Lei vi guiderà, vi guiderà tutti alla salvezza eterna:
ma voi dovete seguire i suoi insegnamenti, i miei ammonimenti.
Oh quanta gioia le avete dato! Sì, figli, l’avete resa felice!
Queste gite, che tanti chiamano gite, ma la parola giusta è “pellegrinare”,
il pellegrino va dove il Padre lo manda,
perché ha bisogno di grazie,
perché ha bisogno di purificazione,
perché ha bisogno di sostentamento.
Lo spirito ha bisogno di questo pane: dategli sempre il cibo che merita!
Il corpo è diventato un idolo!
N.N. ha detto: “Aspettiamo la catechesi di Gesù”.
Sì, figlie, un’altra catechesi,
perché il corpo che voi adorate a nulla vi serve, se non per aiutarvi a camminare.
Cercano di abbellirlo in tutti i modi con la ginnastica.
La bellezza per il corpo, a cosa vi serve?
Io vi guardo dentro, e dentro deve risplendere di luce Divina, di luce d’amore.
Dal di dentro parte l’amore, dal Mio Cuore partono i raggi delle grazie!
Ma quel cuore è contornato di spine e sanguina,
sanguina tanto, perché continuamente mi crocefiggono!
Smettetela con questi idoli! Smettetela con le cose vane!
Capitelo una buona volta che ciò che conta
è la preghiera,
è il comportamento sano,
essere cristiano in tutto e per tutto.
Non potete dirvi cristiani solo perché siete stati battezzati,
questo non basta, non basta fratelli miei!
Io dopo il battesimo ho fatto grandi cose, perché il Padre me lo permetteva,
e anche voi potete farle! Il Padre lo permetterà,
ma di base deve esservi una salda compatta fede in Dio Padre.
Vi ricordate che un granello di senape può spostare la montagna?
Ebbene perché non provate?
Fate questa prova di fede, e vedrete realizzarsi tante speranze,
tante opere buone in mezzo a tutta questa cattiveria.
Siate miei, miei e non del nemico!
Sta combattendo a più non posso, ma Io vi difenderò.
Vi ho mandato gli Angeli, chiamateli, nel momento della prova vi saranno necessari!
Continuate ad amarvi tra di voi, a volervi bene, quel bene che Io vi ho insegnato
e che Mia Madre vi ha dimostrato.
Vi voglio benedire, voglio porvi la Mia Benedizione, perché deve sostenervi nella prova,
e chiedo a mio figlio [Sacerdote] di farlo nel Mio Nome.
Esegui il Mio ordine! [Il Sacerdote benedice:]
Nel nome del Padre, della Madre, del Figlio e dello Spirito Santo. [e tutti:] Amen.
E così sia!
Grazie Gesù! ti benediciamo, ti adoriamo e ti glorifichiamo.
Resta con noi sempre Gesù.
Figlia mia resta serena ti prego! Non intimorirti!
Lasciati lavorare, lasciati plasmare senza reticenze, sii abbandonata sempre.
Ti benedico, ti amo! Grazie Gesù!

15. 11. 2001 ore 18.05 Giovedì
Eccomi Gesù, si compia in me la tua Volontà!
La Mamma:
Figlia Mia, la grazia sta in voi, siate coraggiosi!
Siate devoti al mio Gesù!
Io vi sorreggo, vi sono accanto, difendetevi con la Parola di Gesù!
Sarò con voi nel viaggio a D…, sarò con voi anche nel viaggio di ritorno,
entrerò nelle vostre case e apporterò fiume di grazia.
Riparti sereno, mio Sac. N… N… Torni la gioia nel tuo cuore.
Mi sentirai sempre più vicina a te come lo fui vicino a Mio Figlio.
Tu lo sai che ogni volta che celebri, Io ti sono accanto, non mi separo mai da te?
Ti guido, ti sorreggo, non aver timore delle prove !
Tu lo sai, tu lo ricordi la promessa che ti ho fatto!
Quindi non temere, prosegui, vai avanti senza paura! Ti benedico, figlio mio,
e benedico voi, figlioli cari.
Siate uniti, sempre uniti al mio Gesù, e la mia benedizione,
unita a quella del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo,
vi sorregga e vi protegga sempre! Amen
. Grazie Mamma, ti lodo e ti ringrazio.

21. 11. 2001 ore 23.15 Mercoledì
Festa della presentazione di Maria SS. al Tempio
E’ la Mamma, diciamole ciao!
Tutti dicono: ciao Mamma!
[Avevamo fatto un canto alla Madonna]
La Mamma:
Sono felice, mi piace questo canto!
Vi porto la mia benedizione, vi sono accanto, cammino con voi,
vi accompagno per le strade del mondo incontro ai fratelli, portando l’amore di Gesù.
Vi insegno il cammino, non è faticoso se voi vi abbandonate!
Basta solo iniziare, e man mano che il tempo passa, il percorso diventa felice [facile],
la sofferenza non pesa e tutto si offre per amore del fratello.
Vi amo tanto bambini miei!
Adorate spesso il mio Gesù, adoratelo anche a casa mentre fate i vostri lavori.
Un pensiero rivolgetelo a Lui che è solo nel Tabernacolo,
volgete lo sguardo a Lui, è molto triste!
Tanti, troppi sono i figli che non lo guardano più!

Bambini miei stategli accanto, otterrete tante grazie da questi cenacoli,
da queste riparazioni se fatte con amore, con gioia.

Riparate, riparate, riparate le male fatte dei fratelli che non camminano con Gesù!
Io vi ho indicato la via, seguite le mie orme!
Io ho seguito Gesù, voi seguite Me, assieme seguiremo Mio Figlio!
Purtroppo, dico purtroppo, dovrete arrivare al Calvario, non c’è una via come scorciatoia,
bisogna passare per di là, ma rallegratevi, siete in buona compagnia!
Tutto diventerà facile, non abbiate timore, ma imparate a sostenervi a vicenda.
Non manchi mai l’appoggio uno all’altro, da fratello a sorella.

Uno non si senta migliore dell’altro,
tutti hanno bisogno di imparare, di conoscere, di amare e di essere amati.
Prima ci sono stati due abbracci:
erano abbracci di Gesù, voleva dare amore e pace, far sentire la sua presenza vicino a loro.
Ma Lui è vicino a tutti, non trascura nessuno!
Vi dono la gioia di essere con voi, ci sono sempre, anche se sempre non mi manifesto:
lascio il posto al Re, quando me lo permette intervengo.
Oggi ricorre la Presentazione al Tempio: Come fu bello quel giorno!
La presenza di Gesù l’avevo davanti a me, si manifestò!
Fu un giorno speciale, la mia vita era segnata, il mio - Sì – era già stato pronunciato.
Non ebbi paura nel dire il mio: - Eccomi! -, fatelo anche voi!
Disponibili sempre al richiamo del Padre: “Eccomi, si compia in me la Tua Volontà!
Ditelo ogni giorno, ogni momento, anche in ogni avversità:
“Eccomi Gesù!” – dite così – ,
“Accetto tutto quello che mi viene da Te,
siano gioie o siano sofferenze, saranno doni di Gesù!”.
Ditela quella preghiera, vi renderà profumati, e quel profumo
salirà al cielo e vi ritornerà donando grazie.
Ed ora il mio sguardo si posa su ognuno di voi, scenda su ognuno le grazie a voi necessarie ,
distinguerete il bene dal male, ne avrete bisogno!

Permettimi Mamma, questa grazia immensa estendila su tutto il gruppo
anche su quelli che mancano, sono tutti tuoi figli!
Scenda su tutti, sì figlia mia, è un dono immenso!
Porta anche a loro il mio saluto, il mio bacio, la mia benedizione.
Ed ora vi auguro un buon viaggio; mi raccomando, siate uniti nella preghiera,
sempre uniti con un unico scopo
: – Salvare anime! –
e nel nome della Santissima Trinità dono a voi la mia benedizione,
nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Ti lodo e ti ringrazio Mamma! Andate in Pace!

06.12.01 ore 5.20 giovedì
Gesù:
Figlia Mia coraggio, persevera. Ora ti detto Parole di Cielo, ascolta!
Nel volere Divino sta tutta la sapienza di Dio,
nel compierlo sta tutta la volontà umana racchiusa nella Divina,
per eseguire la missione profetica di ogni creatura destinata
ad essere eletta nel nuovo Regno di amore e di pace,
e come mansueto agnello, si lascia condurre per le vie del mondo,
seguendo il Pastore e non conoscendo altre guide.
Va tranquillo (l’agnello) senza preoccuparsi se la sua strada è giusta,
lui segue e basta, è felice, si sente amato e protetto, non si disperde
ma cerca sempre la madre, non si stacca da lei perché si sente sicuro,
e insieme impara seguire il pastore.
Questo è ciò che ogni essere vivente deve compiere,
seguire la Mamma, non staccarsi da Lei e assieme a Lei seguire il Pastore.
O come sarà bello quando tutti farete questo!
Sarà un mondo di anime belle, anime candide,
anime beate che vivono in armonia con l’intero universo,
perché riverseranno attorno l’amore che Dio infonde e offre continuamente alle sue creature,
e loro risponderanno sempre al suo Creatore riversando, a loro volta, l’amore ricevuto.
Questo è il Paradiso, un mondo dove solo l’amore è la base di tutto.
Siate certi che gioirete e vivrete come ora siete nella prova,
ma questa passerà, ma l’amore acquisito sarà eterno amore.
Vi amo, vi benedico e vi riunisco in un gregge piccolo, ma santo, ricco di Volontà Divina
che riverso a chi mi permette di operare, e di lasciarsi guidare. Amen.
Nel nome del Padre, dalla Madre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.
Ti lodo e ti ringrazio mio Pastore e Guida, custodisci la mia anima.
07.12.2001 ore 23.15 Venerdì * Cenacolo
Domani è la Festa dell’Immacolata!
Eccomi Gesù, si compia in me la Tua Volontà!
La Mamma:
Figlioli miei, vi benedico, vi benedico dal profondo del Mio cuore.
Sono la Mamma e vi sto guardando uno ad uno: quanto bene vi voglio!
Conosco i vostri pensieri, le vostre ansie, affidatevi a Me, al Mio Cuore Immacolato!
Gioisco nel stare con voi, mi sento amata, vi ringrazio!
La Mia festa è importante, come è importante la purezza, la castità,

cose che oggi il mondo non osserva più, seguono la massa che va alla perdizione.
Affrettatevi, insegnate ai vostri figli quanto è importante
essere casti, puri nel cuore, nella mente e anche nel corpo.
Non macchiatevi di questo, ditelo che sbagliano!
Non credono a niente questi ragazzi, sono ostinati a fare quello che fanno gli altri,
non pensano alla loro anima e la stanno sporcando sempre più:

difendetela quest’anima figli miei, Gesù vi vuole candidi, vi vuole profumati
come la preghiera che vi è stata donata.
Siate di esempio!
Portate a loro le Mie Parole perché abbiano a capire che sono nell’errore.
Io li difendo, ma ho bisogno che mettano la loro volontà di cambiare.
Affidateli a Me, consacrateli al Mio Cuore Immacolato:
li trasformerò, li porterò a Gesù. Ho bisogno del loro ‘SI!’.
Voi stategli accanto, perché non abbiano a perdersi, vivono tra mille pericoli oggi!
Il mondo è perverso, la malvagità, l’odio, il disinteresse l’uno dell’altro...
questa società insegna solo questo.
Sono stanca di sentire soprusi, inganni, violenze, oppressione.
E’ una sfacelo l’immoralità che c’è!
Ecco perché è importante la Mia festa!
Pregate, pregate, pregate sempre, aiutatemi a salvare questi figli!
Senza la preghiera si perdono!
Vi benedico tutti, vi abbraccio, dono a tutti il mio amore materno.
E’ dolce il canto che io aspetto... tu sai qual’è
.
Sì Mamma! Prima faccio la consacrazione e poi...
Si! vi benedico!
( si fa la consacrazione, si canta il canto che piace alla mamma: “ Ave Maria gratia plena...)
Grazie, grazie per questo canto, per l’amore che mi donate, per la gioia che mi donate.
Vi accompagno alle vostre case, benedico le vostre famiglie.
Innalzate i vostri cuori a Dio Padre, imitate Gesù, seguite il Vangelo, recitate Rosari.
E’ un brutto momento per l’umanità: non stancatevi, pregate figlioli!
Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.
Sia lodato Gesù Cristo

Sempre sia lodato!
Figlia Mia ti volevo ringraziare, offriti non stancarti di offrirti, continua,
ne abbiamo bisogno, aiutaci a salvare anime!

Si! Ti benedico! Grazie Mamma.
21.12.2001 ore 10.30 Venerdì
Eccomi Gesù, si compia in me la Tua Volontà!
La Mamma:
“Figlia mia, anche oggi sono qui con voi e vi benedico, vi ammanto.
Sono la Mamma, vi voglio bene, siate sereni anche se nella prova.
Vivete questi momenti uniti a Gesù, assaporateli, vi diano forza e coraggio!
Non abbiate timore, vinceremo!
So che tu sei stanco di cercare, ma continua;
troverai la tua dimora e ne sarai felice, ti manca poco.
Cerca, figlio mio, cerca, non ti scoraggiare, sarò con te, ti guiderò anche nel parlare.
Tu rimettiti sempre alla Divina Volontà, Io ti farò da guida.
Sono felice di vedervi uniti, affiancati alla croce.
E’ un duro cammino, ma assieme ce la farete.
Salviamo anime figli, ho tanto bisogno
del vostro calore, del vostro amore, del vostro abbandono fiducioso.
Lasciate le preoccupazioni a Gesù, fidatevi!
Tornerà il sorriso, tornerà la gioia e la pace.
Niente turberà più i cuori, la mente sarà sgombra da ogni ostacolo,
il pensiero libero vibrerà nel Cielo e si compiranno meraviglie
.
Sarà facile amare tutti, l’aria che si respirerà sarà solo amore.
Non ci sarà più il peccato che adombra la luce di Cristo.
Fate presto! Fate presto!
Chiedete a tutti, a tutti di amare Gesù, di amarlo nelle Specie Eucaristiche.
Affidatevi a Lui! Lì sta la fonte, la fonte del calore, dell’amore!

Vi benedico!
Benedico voi, la vostra missione, il vostro compito importante!
Seguite gli insegnamenti di Gesù!

Va in pace, nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

21. 12. 2001 ore 23.00 Venerdì * Cenacolo
La Mamma:
Figli miei sono la Mamma!
Grazie, la vostra riverenza mi fa piacere.Vi ringrazio perché siete riuniti nel nome di Gesù.
Il Mio Piccolo che sta per venire al mondo:
porterà la vera pace, la vera gioia, il vero amore!
Le mamme sanno capire quanta gioia si ha nell’avere il bimbo tra le braccia!
Pensate: il sapere che quel Bimbo era Dio!
Quale grandezza, quale immensità d’amore c’era nel mio Cuore!
Ero in ansia, perché era freddo e non sapevo come fare,
ma tutti quelli che venivano ad adorarlo davano calore,
perché era vero amore verso quella Creatura.
Oh! il mondo cambierà sì quando ognuno donerà il vero amore!
Sarà bello credeteci! Vivete in un’era meravigliosa!
Abbiate in voi la certezza che questo avverrà! Non siate stanchi di aspettare!
Ogni minuto che ritarda è perché vuol salvare altre anime, capitelo questo, è importante!
Vi chiedo solo di aspettare con il Rosario tra le mani.
Non abbiate fretta, la posta in gioco è alta,
voi dovete solo abbandonarvi alla preghiera e alla Volontà del Padre.
Solo Lui sa quando è il momento giusto,
ma tutti devono sapere che ogni momento può essere quello giusto,
perciò ecco che dovete essere Le Sentinelle sempre attente!
Siate vergini sagge!
Io non vi abbandono mai!
Vi siete consacrati, siete Mia schiera, vi voglio pronti ad accogliere il Re!
Vi amo e desidero solo il vostro bene. Vi abbraccio tutti, vi bacio sulla fronte.
Sappiate meditare questi messaggi, portateli nel vostro cuore, siate forti!
Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.
Andate tutti nella Pace con Gesù.
Grazie Mamma! [Si fa il canto: Andrò a vederla un dì]

RITORNO HOMEPAGE