2018
NATALE DI GESÙ

OGNI 25 DICEMBRE È IL NATALE DI GESÙ
MA IL BAMBINO GESÙ DICE:
OGNI GIORNO RINNOVO IL MIO NATALE CON VOI !

Annuncio a Giuseppe
A Giuseppe, uomo giusto.. “gli apparve in sogno un angelo del Signore e gli disse: "Giuseppe, figlio di Davide, non temere di prendere con te Maria, tua sposa, perché quel che è generato in lei viene dallo Spirito Santo.   
Essa partorirà un figlio e tu lo chiamerai Gesù:

Egli infatti salverà il suo popolo dai suoi peccati". (Mt 1, 20-21)

Annuncio di Zaccaria
(Lc 1, 76-77)  “E tu, bambino (Giovanni Batt.), sarai chiamato profeta dell'Altissimo perché andrai innanzi al Signore a preparargli le strade, per dare al suo popolo la conoscenza della salvezza nella remissione dei suoi peccati,

Annuncio di Giovanni Battista
Giovanni “vedendo Gesù venire verso di lui disse:
"Ecco l'agnello di Dio, ecco Colui che toglie il peccato del mondo!” (Gv  1,29)

-------------------<>-------------------

ECCO PERCHÈ C’ È IL NATALE !
ECCO IL VERO MOTIVO DI FESTA PER LA NASCITA DI GESÙ !

 VIENE IL NOSTRO SALVATORE
 “COLUI CHE TOGLIE IL PECCATO DEL MONDO”
IL MIO PECCATO !

-------------------<>-------------------

Margheritine e uomini di buona volontà,
viene a togliere i nostri peccati, a guarirci
e ci riporta tra le braccia del Papà Dio! Che bello!

Ma come avverrà ora  per noi  questo miracolo di amore?

Questo avviene col pentimento dei nostri peccati
unito alla confessione sacramentale fatta al sacerdote
così saremo più “bianchi della neve”
risplenderemo della stessa Luce Divina di Gesù bambino

Figlio di Dio e di Maria.

-------------------<>-------------------

Ascoltiamo quello che ci ha detto Gesù attraverso Margherita
Prima del S. Natale del 2006, il dodici dicembre

 

“Il Natale è cosa molto bella!

*  È il nascere della vostra liberazione dal peccato,  
* è il ritrovare Colui che vi riscatta da ogni mancanza di offesa    verso Dio,  
* è il momento in cui si rinasce a vita nuova,riportando a voi il piccolo Gesù!”

Sì, Gesù vi attende alla Santa Messa!
La notte del Santo Natale non sia solo ricorrenza di una nascita,
ma sia rinascita in ogni cuore,
che aveva perso la consapevolezza che per essere un buon cristiano.

Ci si deve accostare alla confessione, prima di ricevere il Corpo di Gesù!
Sia questo il Natale di Gesù in voi,
e porti a tutti la Santificazione del vostro corpo e della vostra anima”.

 

 

Per completare, come preghiera e meditazione, vedi i messaggi:
Di Gesù del 12 dicembre 2006 (la continuazione)
e di Dio Padre del 9 Aprile 2011
e ancora di Gesù del 5 dicembre 2011

-------------------<>-------------------

Esprimo un desiderio:
sarebbe molto bello poter celebrare il Natale di Gesù molte volte !
Ecco fatto, il desiderio è accontentato! A Dio niente è impossibile..
Fratelli, tutto questo già si avvera da duemila anni tutti i giorni..
Come ci sorprende il Signore!

Prima sorpresa
che si avvera tutti i giorni già da duemila anni

 

“Vi ricordo che ad ogni Messa c’è la Mia nascita
nelle mani del Sacerdote di Dio”

Lo ha dettato Gesù a Margherita il 25 Novembre del 2004

 

Gesù nell’ostia innalzata dal Sacerdote è lo stesso Gesù che è nelle braccia di Maria Santissima

 “Voi ricordate la Mia nascita (quella avvenuta nella Notte Santa, nella grotta di  Betlemme), ma Io vi ricordo che ad ogni Messa c’è la Mia nascita nelle mani
del Sacerdote di Dio, che con tanto amore Consacra l’ostia
e la innalza a voi per ammirarne la grandezza del miracolo
che avviene alla Consacrazione:

il Dio che viene a voi nel pane e nel vino
e viene per donare il suo Corpo e il suo Sangue,

perché sempre ho promesso di rimanere tra voi ! (Mt 28, 20)”.

 “Figli miei, agnellini del mio gregge, siate felici, che ogni giorno torno a voi attraverso il Santo Sacrificio della Messa, e mi appresto a farvi da guida nella vostra giornata.
Portatevi alla mensa ogni giorno e il cammino vi sembrerà da subito meno faticoso. 
Siate le pecorelle madri per altri fratelli e guidateli a tornare all’ovile”.
(25.11.2004)

-------------------<>-------------------

Ma ahimè!
Questo Natale Santo che per duemila anni si è compiuto
in ogni Santa Messa  per togliere i peccati,
sta per estinguersi
Povera Chiesa! Povera umanità!.

(Vedi nella prima pagina del sito di Margherita:
“Eucaristia: verso la fine del “sacrificio quotidiano” !? profezie che si stanno avverando”).

Questo tempo è molto vicino
Allora Gesù verrà solo nelle  mani dei pochi Sacerdoti perseguitati,
fedeli a Gesù e alla Vera Chiesa.

Saranno i “ Sacerdoti delle catacombe”!

Attenzione Sacerdoti il libro Sacro ci mette in guardia!
“Ma Guai al falso profeta che farà questo orribile sacrilegio (Ap. 19,20)
e a quanti lo seguono, è meglio per loro non fossero mai nati! (Mc 14,21)”
-------------------<>-------------------

Seconda sorpresa
 Si sta avverando tutti i giorni soltanto da circa cento anni
E ha avuto inizio  con la serva di Dio Luisa Piccarreta
e noi vogliamo esserne la continuazione

Per chi fa la mia Volontà è sempre natale.
Rinasco in ogni suo atto

Gesù lo rivela a Luisa il giorno dopo il Natale (26.12) del 1923.

“Figlia mia, per chi fa la mia Volontà è sempre Natale.

Come l’anima entra nel mio Volere,
Io resto concepito nel suo atto;
come va compiendo il suo atto,
Io svolgo la mia Vita;
come lo finisce (il suo atto),
Io risorgo
 e l’anima resta concepita in Me,
 svolge la sua vita nella mia
 e risorge negli stessi atti miei..

Vedi dunque che le feste natalizie
sono per chi una volta all’anno si prepara, si mette in grazia mia,
quindi sente in sé qualche cosa di nuovo della mia nascita;
ma per chi fa la mia Volontà è sempre natale, rinasco in ogni suo atto;

Sicché tu vorresti che nascessi in te una volta all’anno?
No, no, per chi fa la mia Volontà,
la Mia nascita, la Mia Vita, la Mia morte e la Mia risurrezione devono essere un atto continuato, non mai interrotto,

altrimenti quale sarebbe la diversità,
la smisurata distanza delle altre santità? ”.

-------------------<>-------------------

Allora, noi piccole gocce dell’infinito Oceano dell’amore di Dio,
tuffiamoci nel Natale quotidiano di Gesù che avviene in ogni Santa Messa
e in ogni preghiera e atto compiuto nella Sua Divina Volontà. 

Quanto ci ama Gesù? Cosa ha fatto  per noi fin dal suo concepimento?
Quanto pochi sono quelli che lo sanno!
Ascoltiamo le sue parole dette a Luisa dal seno della sua Mamma Santissima.

-------------------<>-------------------

Dai Messaggi di Gesù a Luisa Piccarreta
Fermati e medita gli eccessi d’amore di Gesù prima ancora di nascere

4°- "Figlia mia, ora passa a guardare il mio amore operante.

“Ogni anima concepita (siamo ciascuno di noi)
mi portò il fardello dei suoi peccati, delle sue debolezze e passioni,

ed il mio amore mi comandò di prendere il fardello di ciascuno
e non solo le anime concepì, ma le pene di ciascuna,
le soddisfazioni che ogn'una di esse doveva dare al mio Celeste Padre.

Sicché la mia passione fu concepita insieme con Me.
Guardami bene nel seno della mia Celeste Mamma.
Oh! come la mia piccola Umanità era straziata!
Guarda bene come la mia piccola testolina è circondata da un serto di spine,
che cingendomi forte le tempie
mi fanno mandare fiumi di lacrime dagli occhi, né potevo muovermi per asciugarle. (…)   
Queste spine sono il serto dei tanti pensieri cattivi che si affollano nelle menti umane:

oh! come mi pungono più delle spine che germoglia la terra!  (…)
Che lunga e dura crocifissione con l'aggiunta che tutte le opere cattive:
prendendo forma di chiodi, mi trafiggevano mani e piedi ripetutamente."

Il 5° eccesso è l’Amore solitario

"Figlia mia, non ti scostare da Me, non mi lasciare solo,
il mio amore vuole la compagnia,

un altro eccesso del mio amore (è) che non vuole essere solo.
Ma sai tu con chi vuol essere in compagnia?  Della creatura!      

Vedi, nel seno della mia Mamma, insieme con Me
ci sono tutte le creature, concepite insieme con Me.

Io sto con loro tutto amore,
voglio dirle quanto le ami,
voglio parlare con loro per dirle le mie gioie ed i miei dolori,
che sono venuto in mezzo a loro per renderle felici, per consolarle,
che starò in mezzo a loro come un loro fratellino,
dando a ciascuna tutti i miei beni,
il mio regno a costo della mia morte.
Voglio darle i miei baci, le mie carezze; voglio trastullarmi con loro,
ma, ahi quanti dolori mi danno!

Chi mi fugge,
chi fa il sordo e mi riduce al silenzio,
chi disprezza i miei beni
e non si curano del mio regno
e ricambiano i miei baci e carezze con la non curanza e dimenticanza di Me,
ed il mio trastullo lo convertono in amaro pianto.

Oh! Come son solo, eppure in mezzo a tanti.
Oh! Come mi pesa la mia solitudine:

- non ho a chi dire una parola,
- con chi fare uno sfogo neppure d'amore;
- sono sempre mesto e taciturno, perché se parlo non sono ascoltato.

Ah! figlia mia, ti prego, ti supplico non mi lasciare solo in tanta solitudine,
dammi il bene di farmi parlare coll'ascoltarmi,
presta orecchio a miei insegnamenti, Io sono il maestro dei maestri.

Quante cose voglio insegnarti!
Se tu mi darai ascolto mi farai cessare da piangere e mi trastullerò con te.
Non vuoi tu trastullarti con Me?..

-------------------<>-------------------
Se vuoi, vedi anche questo Messaggio: E’ un invito di Gesù alle anime:
“Vieni a Me”..  Dio Padre:  27. 12, 2007
-------------------<>-------------------


BUON NATALE MARGHERITINA MIA

E ricorda quello che Gesù ha detto a Luisa
“Figlia mia, amami, amami,
sono nato per amare e per essere amato..”

Eccomi Gesù, farò il Natale con Te e con la tua Mamma
Amen.

 

 


ENTRA NEL SITO...